Menu

Banca Popolare di Vicenza diffida Report (che andrà in onda lo stesso)

Pubblicato il 8 aprile 2016 in Credito, Vicenza

Milena Gabanelli di Report  

La Banca Popolare di Vicenza diffida Report, la popolare trasmissione di Rai3 condotta da Milena Gabanelli, dal trasmettere la puntata che andrà in onda domenica 10 aprile 2016 – qui la diretta streaming – con un’inchiesta sulle crisi di Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca firmata dalla giornalista Giovanna Boursier (qui un’anticipazione in video). Nella trasmissione si annuncia anche un’intervista esclusiva al procuratore di Vicenza Antonino Cappelleri, che guida un’inchiesta sulla gestione della banca che vede fra gli indagati esponenti dell’ex vertice fra cui l’ex presidente Gianni Zonin e l’ex dg Samuele Sorato.

Ne dà notizia il sito di Report, che pubblica la lettera in versione integrale – che proponiamo qui in pdf – e ribadisce che «l’inchiesta andrà regolarmente in onda questa domenica alle 21.45 su Rai3». La lettera risale al 25 marzo, è firmata da Marco Tagliaferri, responsabile della direzione affari legali di BpVi, e si rivolge al direttore generale della Rai Antonio Campo Dall’Orto, al direttore affari legali della Rai Pierpaolo Cotone, al direttore di Rai Tre Daria Bignardi e all’autrice del programma Milena Gabanelli.

Banca Popolare di Vicenza: lettera a Campo Dall’Orto

«Vi invitiamo a valutare, anche sul piano legale, l’opportunità di differire la puntata della trasmissione “Report” dedicata alla Banca Popolare di Vicenza a data successiva al 30 aprile 2016, una volta completata l’importante operazione di ricapitalizzazione in corso», così si conclude la missiva che chiede di far slittare la trasmissione a dopo l’aumento di capitale, che è appena partito e si concluderà il 10 maggio con la garanzia di Unicredit.

«Riteniamo sussista il concreto rischio – si legge nella lettera di Banca Popolare di Vicenza a Report – che i contenuti trattati e le informazioni veicolate attraverso la trasmissione possano facilmente prestarsi a essere interpretati in modo distorto o errato dal pubblico e interferire quindi con le scelte che i soci della banca e gli altri investitori saranno chiamati a compiere nel mese di aprile in merito alla partecipazione all’aumento di capitale».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova. Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie