Menu

Un guerriero contro la Valdastico Nord

Pubblicato il 3 novembre 2014 in Economie, Padova, Veneto, Vicenza

Guerriero Valdastico Nord  

Un guerriero alto tre metri scolpito nel legno di cedro diventerà il simbolo della lotta contro la costruzione dell’autostrada Valdastico Nord (A31) da Piovene Rocchette (Vicenza) a Besenello (Trento). A realizzare l’opera d’arte lo scultore Florian Grott, 40 anni di Folgaria, in Trentino.
Sabato 15 novembre la scultura verrà posta sul ciglio della statale 12 del Brennero, nei pressi dell’ipotetico passaggio della nuova autostrada. La posa avverrà durante un festival di quattro giorni che si terrà a Besenello da mercoledì 12 a sabato 15 novembre, organizzato dall’associazione Libero Pensiero con l’adesione di 40 associazioni e comitati.

La scultura è stata battezzata “Guerriero contro la PiRuBi”, perché con questa sigla negli anni Settanta fu chiamato il progetto dell’autostrada Valdastico, dalle sillabe iniziali dei tre politici democristiani veneti e trentini Flaminio Piccoli, Mariano Rumor e Antonio Bisaglia che ne furono i principali promotori.
Il fulcro della protesta sarà il paese di Besenello, lungo la val d’Adige fra Rovereto e Trento: qui il progetto della società autostradale Serenissima spa, e contrastato da comuni e comitati, prevede lo sbocco di una galleria lunga 15 km e l’innesto dell’autostrada A31 con la A22 del Brennero.

Florian Grott“Volevo fare qualcosa contro la Pirubi attraverso quello che io so fare, e quindi con la scultura – racconta lo scultore Florian Grott -. Per me l’arte deve comunicare con le persone, essere a disposizione della gente, e in questo caso diventa anche testimonianza del pensiero collettivo: qui la Pirubi non la vogliamo! Il guerriero è contro l’abbruttimento e la cementificazione del territorio dettate dall’esigenze di una società che vuole essere veloce e cieca nei confronti della natura”.

“Come il golem, gigante di argilla forte e obbediente, fu usato dal popolo ebraico nell’età moderna per difendersi dai propri persecutori, così anche Besenello, piccola comunità in provincia di Trento, avrà dalla sua parte un imponente guerriero ligneo che minaccerà chiunque voglia portare avanti il completamento dell’autostrada della Valdastico” commenta Walter Battisti, presidente dell’associazione Libero Pensiero di Besenello.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211