Menu

Agosto d’oro per l’aeroporto Catullo: passeggeri in crescita del 12%

Pubblicato il 6 settembre 2018 in Infrastrutture, Turismo, Verona

Aeroporto Catullo di Verona  

L’aeroporto Catullo di Verona aumenta i passeggeri del 12% nel mese di agosto 2018 rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Sono 465 mila i viaggiatori che hanno scelto lo scalo veneto, con un risultato dovuto, secondo la società Garda Aeroporti, a due fattori: il progressivo consolidamento e l’ampliamento della rete dei voli. Nel periodo gennaio-agosto i passeggeri serviti dal Catullo sono stati oltre 2 milioni 400 mila, con una crescita del 10% sullo stesso periodo del 2017, superiore alla media nazionale che si attesta attorno al 6%.

Tra le prime dieci destinazioni per volume di passeggeri, cinque sono nazionali. In prima posizione c’è Catania, seguita da Cagliari, Palermo, Olbia e Roma. Tra le prime cinque mete internazionali ci sono Francoforte e Amsterdam, che in quanto aeroporti hub garantiscono collegamenti in tutto il mondo, insieme a Londra, Tel Aviv e Tirana.

Russia e Egitto sempre più gettonati

Il mercato russo è cresciuto del 37% rispetto all’agosto dello scorso anno, principalmente grazie alla nuova linea su San Pietroburgo di Siberia Airlines, che già volava su Mosca, ed al nuovo collegamento di Aeroflot su Mosca, hub privilegiato in particolare per i voli verso tutta l’Asia. Anche il mercato egiziano continua a crescere, ad agosto i passeggeri che hanno volato su località del Mar Rosso sono stati 15 mila, segnando un +83% rispetto ad agosto 2017.

La Scandinavia, collegata da voli di linea su Oslo, Helsinki e Stoccolma, costituisce un mercato incoming di circa 5 mila passeggeri sempre più attratti dalle ricchezze artistiche e naturalistiche del territorio veronese, risultato anche della promozione effettuata da Catullo in collaborazione con gli Enti e le rappresentanze turistiche della nostra area.

Per quanto riguarda l’attività delle compagnie aeree operative allo scalo, a guidare la crescita ad agosto sono state Air Dolomiti e Volotea, vettori con radicata presenza a Verona. In particolare: Air Dolomiti, vettore del Gruppo Lufthansa, ha raddoppiato il suo traffico al Catullo, grazie all’incremento dei collegamenti su Monaco e Francoforte. Volotea, per la quale il Catullo costituisce una delle basi operative, si conferma il primo vettore dell’aeroporto con 19 destinazioni servite.

Le destinazioni Extra Schengen sono cresciute del 19%, i primi tre mercati sono rappresentati da Gran Bretagna, Israele ed Albania. «Siamo molto soddisfatti per i brillanti risultati della stagione estiva dell’aeroporto Catullo – ha dichiarato Paolo Arena, presidente di Catullo Spa – determinati dall’incremento dei flussi sia incoming che outgoing, i primi collegati all’attrattività del nostro territorio, i secondi generati dalle numerose nuove destinazioni introdotte a favore della mobilità dell’area servita».

Per Camillo Bozzolo, Direttore Sviluppo Aviation del Gruppo Save, «le sedici nuove destinazioni introdotte con la stagione estiva hanno prodotto risultati importanti per l’aeroporto Catullo, la cui crescita è il risultato di un solido e continuativo rapporto di collaborazione con le compagnie aeree».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211