Terres des Hommes

Gruppo Pietro Fiorentini, 20 milioni per la sostenibilità da Banco BPM

Un finanziamento da 20 milioni di euro per migliorare l’attenzione posta sulle tematiche ambientali e sulla sostenibilità: è quanto hanno pattuito Banco BPM e Gruppo Pietro Fiorentini, società con sede ad Arcugnano in provincia di Vicenza che offre prodotti e servizi alla filiera del gas naturale.

Il Gruppo Pietro Fiorentini è attivo nel settore da ottant’anni e conta oltre quaranta sedi, produttive e commerciali, tra Italia ed estero, in cui lavorano circa 2.400 persone. Ha chiuso lo scorso anno con un fatturato di 446 milioni di euro, una cifra del 17% maggiore rispetto al 2020. L’azienda si impegna già da diversi anni nell’ambito del processo generale di transizione energetica, accelerando gli sforzi per cogliere le nuove opportunità legate a nuove fonti energetiche quali il biometano, l’idrogeno e il power to gas. Inoltre, il Gruppo ha si è aperto anche alla possibilità della misura dell’acqua, della digitalizzazione del ciclo idrico e al settore della valorizzazione dei rifiuti.

«L’impegno delle aziende nel contribuire a un futuro più sostenibile deve partire da un’ottimizzazione dei propri consumi energetici e da un maggiore utilizzo delle fonti green – ha dichiarato Mario Pietro Nardi, amministratore delegato del Gruppo Pietro Fiorentini – In quest’ottica, il 10 giugno a Parma abbiamo firmato il Manifesto delle 1.000 Imprese Green, sottoscrivendo pubblicamente impegni dettagliati per la riduzione delle emissioni e il risparmio energetico. Questo finanziamento erogato da Banco BPM contribuirà a permetterci di raggiungere tali impegni, creando così valore sostenibile nel lungo periodo sia per l’organizzazione che per la collettività».

«Pietro Fiorentini rappresenta una vera e propria eccellenza italiana e internazionale che da molto tempo ha fatto propri i temi legati alla sostenibilità ambientale – ha commentato Enrico Lemmo, responsabile del mercato corporate nord-est di Banco BPM che ha seguito l’operazione – Siamo molto orgogliosi di questa nuova operazione che conferma ancora una volta la capacità del nostro Gruppo di essere un partner affidabile nell’aiutare le imprese a sostenere progetti e investimenti che possano ben conciliare gli obiettivi di business con quelli altrettanto importanti legati ai target ESG. Per Banco BPM la sostenibilità rappresenta un fattore chiave nei futuri percorsi di sviluppo delle imprese del nostro territorio ed è per questo che siamo quotidianamente impegnati a supportare concretamente i nostri Clienti nel percorso di transizione verso modelli produttivi a minor impatto ambientale anche attraverso uno specifico plafond di Euro 5 miliardi destinato al responsabile sostegno di finanziamenti ESG».

Ti potrebbe interessare