Green Pass, dal 6 agosto al via il provvedimento. Idea tamponi a prezzi calmierati per gli under 18

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Green Pass ormai ci siamo: dal 6 agosto il green pass sarà obbligatorio per accedere a buona parte delle attività al chiuso. Per accedere a bar e ristoranti al chiuso, cinema, teatri, palestre, piscine, centri termali, stadi, musei, sagre congressi e grandi eventi, bisognerà quindi attestare l’avvenuta vaccinazione (basterà una sola dose, almeno in questa prima fase), o la guarigione dal COVID-19 negli ultimi sei mesi, o l’effettuazione di un tampone con esito negativo nelle 48 ore precedenti.

I bambini sotto i 12 anni non rientrano nell’obbligo. La misura restrittiva entrerà in vigore dopodomani, dal 6 agosto, anche se molti ristoratori e gestori di attività dichiarano vaghe le direttive fornite dall’esecutivo per effettuare i controlli. Al momento non è previsto l’utilizzo del Green pass per luoghi di lavoro e mezzi pubblici.

Oltre a questo, scatta l’ipotesi prezzo calmierato per i tamponi degli under 18, in modo tale da permettere anche a chi non si fosse vaccinato di poter entrare nei locali. Il generale Figliuolo sottoporrà il suo protocollo alla Conferenza delle Regioni proponendo anche questa ipotesi compresa anche l’ordinanza con le esenzioni per chi non può immunizzarsi.

Ti potrebbe interessare