Menu

“A scuola di innovazione”, a Camposampiero si chiude la Settimana dell’artigianato

Pubblicato il 26 marzo 2018 in Opportunità, Padova

Settimana dell'artigianato Camposampiero  

Si è conclusa sabato 24 marzo, con la tappa di Camposampiero, la Settimana dell’artigianato di Padova, l’evento organizzato da Confartigianato Padova che ha raccontato, nel corso di diversi appuntamenti, le sfide e i nuovi modi di fare impresa. A chiudere la kermesse è stata l’iniziativa “A scuola di innovazione”, che si è tenuta all’istituto Newton Pertini di Camposampiero. A raccontare ai ragazzi le esperienze, le idee e i cambiamenti in corso nel mondo dell’artigianato sono stati Mario Xausa, responsabile dell’area Sistemi di categorie di Confartigianato Padova e Gabriele De Boni, socio della startup del settore comunicazione Puntoventi.

«Dovete capire che oggi non siete utili all’azienda se non sapete programmare una macchina – ha spiegato Xausa alla vasta platea di studenti. Siate curiosi, motivate l’impresa in cui siete inseriti e abbiate il coraggio di prendervi le vostre responsabilità, perché chi non lavora non sbaglia». Un appello alla continua ricerca di nuove idee, grazie alla curiosità, è arrivato anche da De Boni, che ha spiegato: «Essere ricercatori vuol dire essere curiosi. E lo potete diventare anche voi, perché la ricerca non si fa solo all’università, si fa attraverso una continua curiosità nei confronti delle cose e dei cambiamenti».

L’incontro con le scuole, voluto da Confartigianato Padova, si è collocato in una più ampia azione di collaborazione che ha l’obiettivo di creare legami sempre più stretti tra mondo della scuole e mondo del lavoro. «L’innovazione è oggi la principale sfida del mondo artigiano – ha spiegato Galdino De Marchi, Presidente del Mandamento di Camposampiero di Confartigianato –. Le nostre aziende sono sempre più orientate alla personalizzazione e alla qualità. Per questo abbiamo continuamente bisogno di confrontarci con il nuovo, con la tecnologia, con la sperimentazione. E per questo abbiamo bisogno di giovani, dei loro talenti e delle loro competenze. Vogliamo quindi partire da storie ed esperienze di successo per costruire insieme nuove storie e nuovi successi».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211