Menu

Fonderia Anselmi, 120 posti a rischio: sciopero e corteo a Padova

Pubblicato il 2 febbraio 2017 in Lavoro, Padova

fonderia anselmi  

Per venerdì 3 febbraio Fiom Cgil Padova, Fim Cisl Padova e Rovigo e Rsu hanno indetto uno sciopero unitario dei dipendenti della Fonderia Anselmi di Camposampiero. Una manifestazione si terrà a Padova in mattinata: i lavoratori dello stabilimento, a rischio chiusura, arriveranno in treno nel capoluogo attorno alle 10.

Il corteo partirà dal piazzale della stazione dei treni di Padova in direzione Piazza Antenore, passando presso gli uffici del curatore fallimentare e del commissario in piazza Savelli. Al termine della manifestazione si terrà un presidio sotto la prefettura di Padova ed è stato richiesto un incontro con il Prefetto della città. «Questo è il primo passo della lotta che si pone l’obbiettivo di far ripartire le fonderie Anselmi il prima possibile e ridare il lavoro a tutti i dipendenti» si legge in una nota diramata dai sindacati.

La Fonderia Anselmi, azienda con 60 anni di storia che produce ghisa sferoidale, ghisa lamellare e ghise speciali, conta circa 120 dipendenti. Nel 2014 la società Fonderia Anselmi Spa, in liquidazione, è stata messa in concordato ed è subentrato l’imprenditore vicentino Rino Dalle Rive, che l’ha presa in affitto trasformando la società in srl con obbligo di acquisto. L’acquisto poi non si è concretizzato e il 24 gennaio 2017 il Tribunale di Padova ha decretato il fallimento della srl e ha nominato il curatore Andrea Fasan. L’obiettivo dei sindacato è di trovare un compratore.

 

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211