Menu

Libri, nei licei di Verona costano 330 euro. Il confronto fra scuole

Pubblicato il 2 settembre 2016 in Soldi, Verona

Libri di testo  

A Verona e provincia uno studente che fra pochi giorni (il 12 settembre) comincerà le scuole superiori dovrà spendere in media 330 per i libri di testo. È quanto risulta calcolando la spesa media per l’acquisto di tutti i libri di una classe prima delle 10 principali scuole veronesi, quelle che, secondo Eduscopio, sono le migliori della città.  Il report pubblicato a febbraio da Eduscopio, progetto della Fondazione Agnelli che valuta le scuole italiane analizzando i risultati che i loro diplomati fanno registrare durante il primo anno di iscrizione all’università, le migliori scuole di Verona e provincia sono: Scipione Maffei, Giovanni Cotta, Calabrese-Levi, Guarino Veronese, Enrico Medi, Galileo Galilei, Girolamo Fracastoro, Angelo Messedaglia, Marcantonio Bentegodi, Copernico-Pasoli. Fra le prime 5, soltanto una ha sede nella città capoluogo, mentre le altre sono sparse in provincia: da Legnago a San Pietro in Cariano, da San Bonifacio a Villafranca.

Nella seguente infografica il costo dei libri di testo per il primo anno nelle migliori scuole di Verona e provincia.

scuole-Verona

Fino a 1.250 euro per libri di testo e materiali, ma ecco come risparmiare

Secondo Federconsumatori il materiale scolastico quest’anno è aumentato dello 0,8% rispetto al 2015. Per zaini, astucci, diari e tutto il resto, la spesa passerà da 514 a 518 euro, inclusi i ricambi nel corso dell’anno. Sommandoli alla media nazionale per i libri di testo più 4 dizionari che dovrà spendere ogni studente del primo anno di superiori (735,21 euro, l’8% in meno rispetto allo scorso anno) si raggiunge un totale di ben 1.253,21 euro.  Quest’anno è la prima volta dal 2010 che la spesa per i libri di testo scende. Tuttavia rimane pur sempre una delle spese più salate e indispensabile per ricominciare l’anno scolastico. Ecco allora alcuni consigli per risparmiare. Al supermercato, nei mercatini dell’usato o su internet è possibile spendere meno rispetto alle cartolibrerie. Per quanto riguarda i libri, è conveniente acquistare direttamente dagli studenti degli anni precedenti, oppure approfittare degli annunci nelle bacheche e sui social network e anche comprare la versione elettronica. Per risparmiare invece sui materiali, è bene confrontare i prezzi applicati nei diversi punti vendita, spesso in promozione o legati a buoni sconto o articoli in abbinato.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova. Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie