Menu

Torna il pesce fresco, finito il fermo pesca in Alto Adriatico

Pubblicato il 5 settembre 2016 in Economie, Veneto, Venezia

pesce pesca mare  

I pescherecci sono tornati in mare nell’Alto Adriatico oggi 5 settembre 2016, dopo 43 giorni di fermo pesca che ha lasciato le barche in porto da Trieste a Rimini, interessando il settore pesca di Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Torna quindi sulle tavole venete il pesce fresco a “chilometro zero”. Il fermo pesca, misura introdotta 30 anni fa per non esaurire le risorse ittiche del mare e consentire la crescita del pesce, continua da Pesaro a Bari fino al 26 settembre mentre da Brindisi a Imperia scatterà per 30 giorni consecutivi dal 17 settembre al 16 ottobre. In Sardegna e Sicilia invece il fermo sarà disposto con provvedimenti regionali e sarà di almeno 30 giorni.

Tira un sospiro di sollievo Coldiretti Impresapesca del Veneto, che denuncia come «l’attuale format del fermo pesca, inaugurato esattamente 30 anni fa, ha ampiamente dimostrato di essere inadeguato, poiché non tiene conto del fatto che solo alcune specie ittiche si riproducono in questo periodo, mentre per la maggior parte delle altre si verifica in date differenti durante il resto dell’anno. Da qui la proposta di Coldiretti Impresapesca di differenziare il blocco delle attività a seconda delle specie, mentre le imprese ittiche potrebbero scegliere ciascuna quando fermarsi in un periodo compreso tra il 1° luglio e il 30 ottobre».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova. Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie