Terres des Hommes

Fiere, il mondo del vaping si riunisce a Verona

Verona si prepara ad accogliere l’ottava edizione di Vapitaly, la Fiera Internazionale della Sigaretta Elettronica, che si terrà dal 25 al 27 maggio 2024 presso il Padiglione 12 di Veronafiere. Questi tre giorni rappresentano un’ occasione per produttori, distributori, esperti del settore e appassionati di incontrarsi e scoprire le ultime novità del mondo del vaping.

Vapitaly è la prima fiera italiana a riunire il circuito internazionale della sigaretta elettronica. Nel corso degli anni, si è affermata come punto di incontro strategico per i più importanti player del settore, offrendo uno spazio dove i brand possono presentare le ultime novità del mercato globale. Quest’anno, gli espositori stranieri rappresenteranno circa il 40% degli oltre 150 brand presenti, occupando uno spazio espositivo di oltre 12mila metri quadri.

Inoltre, l’edizione 2024 di Vapitaly rinnova la collaborazione con IECIE, la più importante fiera cinese dedicata al vaping. Gli organizzatori hanno scelto Vapitaly come tappa europea del tour mondiale dell’International Vape Show. Nata nel 2015 a Shenzhen, Cina, questa manifestazione rappresenta la maggiore esposizione di prodotti da svapo nel Paese leader mondiale del settore.

L’ingresso a Vapitaly 2024 è gratuito e riservato ai maggiorenni, con registrazione obbligatoria online sul sito: https://www.vapitaly.com. La fiera sarà aperta al pubblico sabato 25 e domenica 26 dalle 10 alle 18, mentre lunedì 27 maggio sarà dedicata esclusivamente agli operatori, dalle 10 alle 16.

“Vapitaly è la prima Fiera Internazionale dedicata al vaping in Italia – sottolinea il presidente di Vapitaly, Mosè Giacomello -. In questa ottava edizione, si rinnova il nostro obiettivo: creare uno spazio dinamico, in cui si anticipano i trend mondiali, e presentare i protagonisti di un comparto in costante crescita. Vapitaly è un palcoscenico internazionale che diventa un’importante occasione di confronto e scambio tra gli operatori del settore e gli appassionati. Negli anni siamo riusciti a diventare punto di riferimento per un comparto che si dimostra vitale, coinvolgente e molto stimolante”.

Ti potrebbe interessare