Banca Ifis, 100 milioni di crediti inesigibili acquistati

Pubblicato il 28 Ottobre 2016 in Credito, Venezia

Banca Ifis  

Nuova operazione per Banca Ifis sul mercato dei non performing loans, i crediti non esigibili. La banca con sede a Mestre ha annunciato di aver chiuso un’operazione di acquisto, per un valore di circa 100 milioni di euro, sul mercato bancario domestico di un portafoglio di non-performing loans unsecured. Il portafoglio, corrispondente a oltre 7.200 posizioni, è stato ceduto a Banca Ifis da un primario player bancario ed è principalmente composto da scoperti di conto corrente (57%), mutui (27%) e prestiti personali (10%).

«Le operazioni concluse sul mercato bancario – afferma Andrea Clamer, responsabile dell’Area Npl – dimostrano non solo la capacità di Banca Ifis di chiudere deal significativi, ma sono anche testimonianza che qualcosa sul mercato si sta muovendo, e che gli istituti del Paese si stanno mettendo in gioco anche nella cessione di crediti deteriorati. Il dialogo in questo senso è centrale per concludere accordi che possano portare valore sia a chi cede, sia a chi acquista».

A fronte delle operazioni finalizzate finora, il portafoglio Npl proprietario di Banca Ifis raggiunge 1,3 milioni di posizioni per un controvalore nominale di 9,5 miliardi di euro.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211