Menu

Banco Popolare cede 152 mln di crediti deteriorati a Banca Ifis

Pubblicato il 21 giugno 2016 in Credito, Venezia, Verona

Banco Popolare-Bpm sede Banco Popolare Verona  

Banco Popolare cede crediti deteriorati a Banca Ifis per un valore nominale di 152 milioni di euro, corrispondenti a circa 9mila debitori, un pacchetto composto per la maggior parte (il 76%) da scoperti di conto corrente, con un addebito a conto economico di circa 6 milioni di euro per Banco Popolare.

«La capacità di gestione, da parte di Banca Ifis, delle posizioni di proprietà, che hanno superato il milione di unità, è assicurata dall’expertise sviluppata dall’istituto e da un team di professionisti che operano secondo indiscutibili valori etici in tutto il territorio nazionale» dice in una nota Ifis, istituto con sede a Mestre, che pochi giorni fa ha concluso l’acquisto di non-performing loans per 466 milioni di euro.

La cessione, aggiunge Banco Popolare, comporta per il gruppo «il reale e definitivo trasferimento dei rischi di credito connessi alle partite cedute». Un’operazione che si aggiunge a quelle chiuse nel 2015 per un ammontare di 1,2 miliardi di euro di crediti deteriorati, e che è stata perfezionata con l’assistenza di PWC Advisory S.p.A. in qualità di advisor finanziario e dello Studio BonelliErede in qualità di advisor legale.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova. Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie