Menu

Industria 4.0, la sfida di Confindustria Padova

Pubblicato il 15 gennaio 2016 in Innovazione, Padova, Pmi e Imprese

Mario Ravagnan  

Sarà un «patto per innovare la manifattura» il momento clou dell’assemblea, per la prima volta congiunta, delle sezioni metalmeccanici, servizi innovativi e tecnologici, energia di Confindustria Padova. L’appuntamento è per lunedì 18 gennaio 2016 con inizio dei lavori alle ore 17.30, nella sede di Confindustria Padova (via E. P. Masini, 2, in zona Stanga).

Industria 4.0, 1,7 miliardi di opportunità

Tra gli ospiti sono attesi il patron di Brembo Alberto Bombassei, Roberto Marcato, Stefano Quintarelli, Gianni Potti, Isabella Chiodi. L’assemblea farà il punto sulla rivoluzione digitale nelle aziende, i ritardi da colmare e le opportunità, ma anche le nuove competenze per gestire sistemi manifatturieri complessi e i contenuti di una nuova politica industriale, sia nazionale che veneta. A partire dalla convinzione dei tre presidenti Mario Ravagnan (metalmeccanici), Ruggero Targhetta (servizi innovativi e tecnologici) e Claudio Fiorentini (energia), che rappresentano il 49,3% della base associativa e settori con oltre 22.000 imprese nella provincia, che «Padova e il Veneto sono il posto giusto per cogliere l’occasione di Industria 4.0, attraverso una visione e policy di sistema tra istituzioni, imprese e territorio».

Una «quarta rivoluzione industriale» che, grazie alle tecnologie digitali, potrebbe innescare a Nord Est una crescita aggiuntiva di 1,7 miliardi di euro l’anno, con effetto espansivo sull’occupazione di oltre 8mila addetti (secondo le stime di Fondazione Nord Est-Prometeia). Una dote legata alla trasformazione dei modi di produrre, attraverso tecnologie come big data, banda ultralarga, robotica e meccatronica, manifattura 3D.

Ospiti e programma

 

I lavori si apriranno alle 17.30 e saranno aperti dall’intervento dei presidenti delle tre sezioni di Confindustria Padova, Mario Ravagnan Metalmeccanici, Ruggero Targhetta Servizi Innovativi e Tecnologici, Claudio Fiorentini Energia (Un patto per la quarta rivoluzione industriale). Seguirà l’intervento di Isabella Chiodi delegata Confindustria Padova per l’Innovazione e Confindustria Veneto per il riordino centri ricerca e irasferimento tecnologico (Istituzioni, imprese e territori: costruire l’ecosistema dell’innovazione).

Quindi la conversazione con Alberto Bombassei presidente di Brembo, Roberto Marcato assessore allo Sviluppo economico della Regione Veneto, Stefano Quintarelli presidente del Comitato di indirizzo dell’Agenzia Italia Digitale, Gianni Potti presidente CNCT Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici. Conduce Katy Mandurino, giornalista del Sole 24 Ore.

«L’integrazione tra la forte struttura industriale e il potere di trasformazione dei servizi innovativi, è l’orizzonte a cui tendere – sottolineano i tre presidenti – partendo dalle imprese capofila a cui connettere piccole aziende e intere filiere. Non possiamo permetterci di perdere l’occasione di Industria 4.0. Anzi, dobbiamo diffondere il più possibile la conoscenza e in questo senso, l’Assemblea congiunta aprirà una fase di collaborazione e impegno straordinario di Confindustria Padova, per accompagnare il maggior numero di imprese nella quarta rivoluzione industriale».

 

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova. Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie