Menu

Auto elettriche: 4 nuovi punti di ricarica nel Vicentino

Pubblicato il 23 novembre 2015 in Innovazione, Veneto, Vicenza

Auto elettrica  

Marostica, Noventa, Thiene e Valdagno: questi i nuovi Comuni nei quali prossimamente sarà possibile fermarsi per “ricaricare” la propria vettura a corto di energia. È stato infatti siglato nella mattinata di oggi, 23 novembre, l’accordo per l’installazione di quattro nuove colonnine di ricarica per auto elettriche che si aggiungeranno alle due già presenti a Vicenza e Arzignano. La sottoscrizione da parte dei nuovi comuni è stata promossa da Confartigianato Vicenza, che dal 2011 coordina il progetto “Futuro elettrizzante” per lo sviluppo della mobilità sostenibile.

Schermata 2015-11-23 alle 17.25.51Le nuove colonnine “intelligenti” Lampionet donate da Confartigiano ai Comuni verranno installate tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016. Il loro utilizzo è abbastanza semplice: registrandosi al sito www.futuroelettrizzante.it, l’utente potrà inviare un Sms al numero indicato dal display della presa elettrica per attivarla. A Vicenza, dove questi servizi sono presenti già da due anni, i numeri forniscono dati piuttosto significativi sul loro utilizzo: sono quasi 40.000 i km percorsi con le ricariche effettuate per una spesa di circa 800 euro, contro i 4.000 che avrebbe richiesto un motore a combustione interna. In totale la colonnina è stata utilizzata per 60 ore in due anni, pari a 5 minuti al giorno, e nel giro di un anno il suo utilizzo è raddoppiato. I tempi medi di ricarica si aggirano intorno alle due ore per un costo indicativo di 1,5 euro.

Le altre iniziative di Futuro elettrizzante

Non ci sono solo le colonnine di ricarica elettrica nel progetto Futuro elettrizzante, che ha cercato di promuovere la mobilità sostenibile anche in altri modo. Tra le iniziative, la creazione di parcheggi gratuiti e la libera circolazione ZTL riservati per i veicoli non inquinanti. Altre articolazioni dell’iniziativa sono il kit Reborn, con il quale è possibile trasformare un auto a combustione in elettrica, e Learning E-mobility, progetto rivolto alla formazione professionale degli studenti per favorire buone pratiche di mobilità sostenibile.

L’accordo di stamattina ha visto partecipare Simone Mattesco, vice sindaco e assessore alle Attività Produttive di Marostica; Mattia Veronese, vice sindaco di Noventa; Andrea Zorzan, assessore ai Lavori Pubblici, Ambiente e Viabilità di Thiene; e Liliana Magnani, assessore allo Sviluppo e Attività economiche di Valdagno. All’incontro era presente anche il sindaco di Arzignano, Giorgio Gentilin.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211