Terres des Hommes

H-Farm, addio a Piazza Affari: opa da 14 milioni di euro per il delisting

Un altro addio a Piazza Affari. H-Farm, la piattaforma di innovazione e alta formazione quotata su Euronext Growth Milan, si avvia al delisting da Borsa Italiana. Gli azionisti di maggioranza E-Farm e Cgn Futuro hanno comunicato che si sono verificati i presupposti di legge per la promozione di un’offerta pubblica di acquisto (Opa) totalitaria obbligatoria cosiddetta “da consolidamento” sulle azioni ordinarie di H-Farm.

La trevigiana E-Farm e la pordenonese Cgn Futuro, azioniste di riferimento con il 42,53% del capitale della piattaforma, hanno lanciato, come anticipato, un’opa totalitaria obbligatoria a 0,1125 euro per azione, finalizzata proprio al delisting della loro partecipata, quotata a Piazza Affari nel mese di novembre del 2015. Offerta, questa, che ammonterebbe a quasi 14 milioni di euro, pari al 57,43% del capitale, coperta “esclusivamente mediante mezzi propri”, si legge nella comunicazione dell’operazione. Gli offerenti provvederanno ora a depositare presso la Consob il documento relativo all’opa per la sua pubblicazione dopo il via libera dell’Authority, riporta Nord-Est Economia.

L’offerta è finalizzata ad adempiere agli obblighi del TUF e a conseguire la revoca dalla quotazione su Egm delle azioni della società. In seguito al perfezionamento del delisting, gli offerenti si propongono di continuare a sostenere la crescita, si legge in una nota. L’offerta, infatti, è finalizzata ad assicurare la stabilità della partecipazione necessaria a consentire alla società di beneficiare di future opportunità di sviluppo e di crescita, nonché una guida strategica finalizzata alla valorizzazione del business nel medio-lungo periodo.

Ti potrebbe interessare