Menu

Concorso per progetti di efficienza energetica: termini prorogati

Pubblicato il 2 ottobre 2015 in Innovazione, Opportunità, Veneto

 

I dati parlano chiaro: per rispettare il piano strategico imposto dall’Unione Europea 2050 sulla riduzione dei consumi energetici dell’edilizia dell’80 percento, l’Italia dovrà ristrutturare 1500 abitazioni al giorno per renderle più energeticamente efficienti. Inoltre, entro il 2020 per Bruxelles gli edifici dovranno essere realizzati «a energia quasi zero», rispettando requisiti ben precisi di efficienza energetica e di sostenibilità. Il dato è stato diffuso dall’Osservatorio Saie che ricorda inoltre quanto già stimato da Nomisma: nel nostro Paese ci sono circa 13,6 milioni di fabbricati da recuperare.

Dal primo ottobre sarà operativo l’A.P.E (l’Attestato di Prestazione Energetica dell’edificio elaborato recependo le direttive UE in merito) che fornirà a cittadini, amministrazioni e operatori, informazioni precise e dettagliate sull’efficienza dell’edificio e degli impianti. Migliorare l’efficienza energetica di una casa non fa solo scendere le bollette: la struttura diventa più sicura e l’immobile aumenta di valore, fino al 15 percento.

La categoria degli ingegneri gioca un ruolo importante sia per competenze professionali che per formazione, grazie ad iniziative come quelle proposte dalla FEDERAZIONE ORDINI DEGLI INGEGNERI DEL VENETO (FOIV), quali il corso qualificato per la formazione degli EGE – Esperto Gestione Energia – promosso dall’Ordine di Verona, e il CONCORSO FOIV PER L’EFFICIENZA ENERGETICA, PREMIO PER I MIGLIORI PROGETTI PER L’EFFICIENZA ENERGETICA, rivolto a tutti gli Ingegneri d’Italia che realizzino progetti finalizzati all’efficienza energetica. E sarà proprio Smart Energy Expo, la manifestazione internazionale di Verona Fiere giunta alle terza edizione, ad ospitare la premiazione dei sei progetti vincitori selezionati dalla Giuria. Termini prorogati al 9 ottobre.

L’obiettivo del Concorso è valorizzare i progetti più significativi dando visibilità a quelli più interessanti in termini di innovazione, replicabilità e/o pay-back time. Oltre a fornire visibilità ai vincitori, il progetto persegue l’obiettivo di far conoscere l’importanza degli audit energetici e della preparazione e formazione delle figure che sono titolate a redigerli. L’intento è anche quello di favorire la conoscenza dei progetti del settore e riunire le best practice all’interno di una raccolta dedicata che sarà edita in formato digitale ed eventualmente in formato cartaceo.

PARTECIPAZIONE A “COSTO ZERO”: La partecipazione è gratuita; basta compilare la scheda di partecipazione che consente di presentare uno o più progetti/interventi. La scheda è sul sito www.foiv.it.

CHI PARTECIPA: Sono ammessi al Concorso tutti i progetti dedicati all’efficienza energetica presentati dai seguenti soggetti: Distributori di energia elettrica e gas naturale; Società di servizi energetici – E.S.Co.; Società con energy manager nominato, obbligate o meno ai sensi dell’art. 19 della legge 10/1991; Società con sistema di gestione dell’energia; EGE; Liberi professionisti; Tecnici iscritti ad un albo professionale il cui progetto abbia avuto come risultato un intervento di efficientamento con emissione di Tee o meno.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211