Terres des Hommes

Banca Centromarca, nel 2022 utile netto a 19,4 milioni

L’assemblea dei soci di Centromarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia si è riunita il 28 aprile a Quinto di Treviso per l’approvazione del bilancio 2022 che si è chiuso con un utile netto di 19,4 milioni di euro. Il patrimonio si è rafforzato passando dai 147 milioni del 2021 ai 161,5 milioni del 2022 portando il Total Capital Ratio a raggiungere il suo massimo storico, il 22,47%. Migliorata anche la qualità del credito che dal 6,9 % del 2021 passa al 4,4% del 2022.

Lo scorso anno la banca ha continuato ad acquistare dalle imprese i crediti di imposta relativi al Superbonus 110% e, al 31 dicembre 2022, risultano sottoscritti 697 contratti di cessione per un importo totale di 70 milioni.

L’assemblea ha eletto il nuovo consiglio di amministrazione, di cui fanno parte Gloria Gardenal, docente di Economia e Finanza presso l’Università di Ca’ Foscari, e Gianluca Munarin, commercialista, mentre Lisa Selmin, commercialista, è la nuova componente del collegio sindacale. Confermati Tiziano Cenedese, Massimo Benetello, Giacomo De Marchi, Marcella Lucchetta, Marco Michieletto, Michele Parolin, Emanuela Volpato per il cda e Paolo Parolin con Massimo Calaon per il collegio sindacale.

Il 29 aprile la prima seduta del nuovo cda ha rieletto Tiziano Cenedese presidente, Massimo Benetello vice presidente e Paolo Parolin presidente del collegio cindacale.

Tiziano Cenedese

Tiziano Cenedese

«Numeri di bilancio importanti ottenuti intensificando le relazioni con i soci, con la clientela, con le famiglie e le imprese – ha detto il direttore generale Claudio Alessandrini durante l’assemblea –. Ci siamo aperti alle nuove sfide affrontandole con misure che hanno tenuto conto dei nuovi modelli di business, delle trasformazioni in atto nella società attuale. I principali assi di questo cambiamento sono stati colti nel rafforzamento dell’Istituto e del sostegno delle persone, delle imprese e della comunità, delle famiglie, della sostenibilità, della salute, attraverso lo sviluppo e l’innovazione dei processi e dei servizi aziendali».

«A livello globale non abbiamo attraversato anni facili – ha detto in apertura di assemblea il presidente Tiziano Cenedese –. Ma restiamo, con determinazione e orgoglio, il punto di riferimento di famiglie e di imprese con la consapevolezza che è questa la nostra forza: guardare con grande attenzione al presente e al domani, progettando soluzioni sempre capaci di mantenere la persona al centro».

Ti potrebbe interessare