Aspiag, presentato il bilancio 2020: utile di 38 milioni di euro

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Aspiag, la società concessionaria del marchio Despar in Triveneto ed Emilia-Romagna ha presentato i risultati del bilancio 2020: fatturato al pubblico 2,434 miliardi di euro (+4,7%), utile netto 38 milioni di euro, investiti 96 milioni di euro con l’apertura di 19 nuovi punti vendita e 8.517 collaboratori (+281 rispetto al 2019).

Prosegue il consolidamento e la crescita di Aspiag Service in Veneto dove il fatturato al pubblico nel 2020 ha totalizzato 896 milioni di euro, sia per gli esercizi diretti che affiliati anche grazie una rete ancor più capillare sviluppata attraverso ben 8 nuove aperture (5 punti vendita diretti e 3 affiliati) nelle provincie di Padova, Venezia, Verona, Treviso e Vicenza, che hanno portato il numero totale di collaboratori a 3.759. Ingenti anche gli investimenti diretti sul territorio che ammontano 49,5 milioni di euro. Si aggiunge a questi l’investimento di 180 milioni di euro per il polo logistico di Agrologic di Monselice.

Aspiag Service è una controllata del gruppo austriaco Spar, titolare delle insegne Despar, Eurospar e Interspar e presente in 9 paesi, tra cui l’Italia. Il Gruppo ha chiuso un 2020 molto positivo con i ricavi cresciuti complessivamente del +5,6% per un totale di 16,6 miliardi di euro.

I dati del bilancio di Aspiag Service

Con un +5,3% nelle vendite a valore e un + 4,7% nel fatturato al pubblico, sale a doppia cifra l’utile netto raggiungendo un +19,5%. Sono 96 i milioni di euro destinati agli investimenti e 281 i collaboratori in più rispetto al 2019. Questi gli indicatori principali che testimoniano l’ottimo andamento dell’esercizio 2020 chiuso da Aspiag Service Srl, concessionaria del marchio Despar per il Triveneto e l’Emilia-Romagna.

«I risultati del 2020 – è il commento del Presidente di Aspiag Service Harald Antley – confermano la solidità, l’efficienza e la capacità di adattamento della nostra azienda e la resilienza dei nostri collaboratori. La pandemia ha portato con sé nuove abitudini di vita e nuovi compromessi, molti dei quali continueranno ad accompagnarci anche nei prossimi anni. Noi vogliamo guardare con fiducia al futuro: per questo ci concentreremo sui progetti di sviluppo della rete commerciale, continuando a rafforzare la nostra presenza a Nord Est. Abbiamo in programma un importante piano di investimenti triennale da oltre 390 milioni di euro con l’obiettivo di creare una rete di punti vendita sempre capillare e innovativa. Solo per il 2021 prevediamo infatti di aprire 20 nuovi negozi e di ristrutturarne 14 tra diretti e affiliati».

I dati finanziari

Il fatturato al pubblico è di 2,434 miliardi di euro in aumento del 4,7% rispetto all’anno precedente, l’utile netto cresce a doppia cifra (+19,5%), attestandosi a 38,04 milioni di euro. Nonostante la difficoltà generale dettata dal contesto, Aspiag Service anche nel 2020 ha continuato a mantenere la leadership di mercato a Nord Est: nell’area territoriale di riferimento, che comprende anche l’Emilia-Romagna, la quota di mercato si assesta all’ 11,45%, in leggera crescita rispetto all’anno precedente (11,43%). Un dato che si mantiene stabile nei punti vendita diretti e affiliati nonostante le conseguenze del Covid-19.

Gli investimenti nel 2020 hanno raggiunto quota 96 milioni di euro e sono stati impiegati principalmente per l’apertura, la ristrutturazione e la riqualificazione della rete di vendita e il rafforzamento della rete logistica. Nel corso dell’anno sono infatti stati aperti 19 nuovi punti vendita (9 diretti e 10 affiliati) nelle quattro regioni di competenza, consentendo alla rete capillare Despar di raggiungere i 570 esercizi commerciali complessivi.

Alla rete logistica, che conta 9 piattaforme di cui 4 Direzioni Regionali (Mestrino, Bolzano, Udine e Castel San Pietro Terme) si è aggiunto il nuovo polo Agrologic. Si tratta di un’area di 47 mila metri quadri coperti a Monselice (in prov. di Padova) per lo stoccaggio, la conservazione e la distribuzione dei prodotti freschi e freschissimi. E’ stato inoltre avviato il nuovo centro produttivo dedicato alla lavorazione della carne e dei salumi – la cui inaugurazione è prevista in autunno 2021- che rappresenta un’avanguardia tecnologica e ambientale fra i centri di lavorazione, confezionamento, deposito e smistamento di generi alimentari del Nord Italia.

LAVORI GRATIS IN CASA

Molte famiglie soffrono le difficoltà dovute al contagio, che è tornato a farsi sentire fortemente in questi giorni. Sul fronte sgravi, vi diamo due buone notizie:

LEGGI: IL FUTURO NELLE MANI DELLE NANOTECNOLOG

 

Ti potrebbe interessare