Criminalità organizzata in Veneto, a Dolo il primo centro di documentazione

Pubblicato il 18 Ottobre 2019 in Economie, Venezia

L'ex tribunale di Dolo (fonte Google Maps)  

Nasce a Dolo il primo Centro di documentazione ed inchiesta sulla criminalità organizzata del Veneto (Cidv). Un progetto che ha tre obiettivi: la gestione di una biblioteca ed emeroteca, la produzione di inchieste e ricerche, l’attività di formazione. Il 17 ottobre è stato firmato il contratto con cui il comune di Dolo ha concesso alcuni locali dell’ex Tribunale all’associazione Laboratorio dell’inchiesta economica e sociale – Lies, che sarà il riferimento per la gestione del centro.

A presiedere il Cidv, che sorge nel cuore di quella Riviera del Brenta che fu il territorio di insediamento della mafia del Brenta – uno dei temi al cui studio il Cidv si dedicherà – è il giornalista Maurizio Dianese, mentre il direttore è il giornalista Gianni Belloni. Ad essi si affiancano un comitato di gestione e un comitato scientifico formati da giornalisti, ricercatori, sindacalisti, professionisti e scrittori.

«Purtroppo sono all’ordine del giorno le notizie in ordine a pesanti infiltrazioni mafiose nel nostro sistema produttivo – commenta l’assessore alla legalità del comune di Dolo, Giorgia Maschera -. Rendere Dolo centro di studio e confronto per produrre cultura della legalità e anche cultura della denuncia dell’illegalità è sempre stato uno degli obiettivi primari di questa amministrazione».

Soddisfazione ha espresso anche la presidente di Lies, Roberta Scalone, che ha evidenziato quanto il presidio di Dolo sia importante per sviluppare l’osservazione, l’analisi e la comprensione dei fenomeni di illegalità e criminalità perpetrati ai danni del territorio e della comunità, indicatori precisi di una patologia estesa del sistema politico ed economico.

L’inaugurazione del centro arriva proprio mentre l’ultima operazione contro la ‘ndrangheta della Dda di Venezia ha portato all’arresto di un imprenditore, a ventuno perquisizioni e a indagare un notaio di Padova per estorsione.

Foto: l’ex tribunale di Dolo (fonte Google Maps)



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211