Fondo indennizzo risparmiatori, sito Consap in tilt. In arrivo numero verde

Pubblicato il 29 Agosto 2019 in Credito, Fisco e consumi, Treviso, Vicenza

Banca Popolare di Vicenza  

Non c’è pace per i risparmiatori coinvolti nel crac delle ex banche popolari. Il portale del Fondo indennizzo risparmiatori, attivato il 22 agosto, mostra già le prime crepe. Molti di coloro che vi hanno fatto accesso per inoltrare la domanda di rimborso, infatti, lamentano che il sito si blocca spesso, e su molti schermi, dopo aver effettuato la registrazione, compare la scritta «Ci dispiace, c’è stato un problema».

«Abbiamo avuto centinaia di telefonate e di email alle quali abbiamo e stiamo rispondendo – si legge sul sito dell’associazione Noi che credevamo nella Banca Popolare di Vicenza e in Veneto Banca -. Portate pazienza. Quando avremo tutte le idee chiare prepareremo un vademecum e una mega-assemblea esplicativa». Secondo l’associazione «il sito Consap ha diversi lati fumosi. Abbiamo chiamato esperti per aiutarci a rispondere ad alcune domande che fa il sito. Anche loro hanno convenuto che alcune domande sono troppo interpretabili».

Secondo quanto dice il presidente dell’associazione Luigi Ugone a Repubblica, in un solo giorno sono arrivate mille email e 500 telefonate di persone che chiedevano assistenza per caricare la propria domanda di rimborso e la relativa documentazione. Sempre allo stesso quotidiano, il dirigente Consap che si occupa del servizio, Carlo D’Andrea, dice che è prevista l’attivazione di un canale di assistenza telefonica a partire dal 2 settembre 2019.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211