Padova, parcheggi scambiatori gratuiti con l’allerta inquinamento

Pubblicato il 20 Febbraio 2019 in Fisco e consumi, Infrastrutture, Padova

 

Da mercoledì 20 febbraio 2019 a Padova non si paga più per posteggiare nei parcheggi scambiatori ai capolinea del tram. La misura eccezionale è valida solo nei giorni di “allerta arancio” e “allerta rossa” per lo sforamento dei limiti di concentrazione di polveri sottili Pm10 nell’aria.

In questi giorni, da martedì 19 febbraio, è stato attivato il livello arancio con conseguente blocco della circolazione per i mezzi Euro 4 e più inquinanti.

Il comune di Padova in collaborazione con ApsHolding ha deciso di rendere gratuiti in via sperimentale i due parcheggi ai capolinea del tram, quello Nord a Pontevigodarzere e quello Sud alla Guizza. Parcheggiare sarà senza costi solo nei giorni di allerta arancio e rosso, fino alla fine della stagione di allerta inquinamento.

La misura, si legge in una nota del Comune, mira a favorire l’uso dei mezzi pubblici per l’ingresso in città in queste giornate in cui la concentrazione di polveri sottili è particolarmente alta.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211