Menu

Il Veneto piange l’editore Cesare De Michelis, presidente di Marsilio

Pubblicato il 10 agosto 2018 in Belluno, Cultura, Padova, Venezia

Cesare De Michelis  

È morto a 74 anni nella sua casa a Cortina d’Ampezzo Cesare De Michelis. Il Veneto piange uno dei suoi intellettuali più autorevoli e attivi nel dibattito culturale. Presidente della casa editrice veneziana Marsilio, De Michelis ne aveva preso il controllo due anni fa, nel 2016, rilevandola da Mondadori dopo averci lavorato per una vita. Aveva assunto la direzione della casa editrice nel 1969, ampliandone il catalogo alla saggistica e ai nuovi autori.

Già professore all’Università di Padova, dove aveva insegnato Letteratura Italiana moderna e contemporanea, De Michelis era nato a Dolo nel 1943. Fratello di Gianni, politico socialista più volte ministro, era stato nominato Cavaliere del Lavoro nel 2017 dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Si è spento nella notte fra il 9 e il 10 agosto, pochi giorni prima del suo compleanno: avrebbe compiuto 75 anni il 19 agosto.

“Con Cesare De Michelis perdiamo, oltre al letterato, decano degli editori e studioso attento e appassionato, anche un amico dell’ateneo patavino, dove per anni ha insegnato letteratura italiana, tanto da lasciarci in donazione nel 2015 la sua biblioteca, documentazione di altissimo valore intellettuale sulla letteratura italiana dalle origini ai giorni nostri. A nome mio e dell’Università di Padova le condoglianze a parenti e a tutti quanti oggi lo piangono”. Così lo ricorda Rosario Rizzuto, rettore dell’Universitá di Padova.

Foto: da www.marsilioeditori.it

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211