Menu

Passante di Mestre, via al piano di mitigazione acustica

Pubblicato il 25 maggio 2018 in Economie

passante  

Mano ai piani d’azione per la mitigazione acustica, CAV avvia l’iter previsto dalla normativa europea relativa alla determinazione e alla gestione del rumore ambientale, recepita dal D.Lgs n.194 del 18 agosto 2005. Per parte delle tratte di competenza si tratta di un aggiornamento dei piani già esistenti, per il Passante di Mestre invece, opera di più recente costruzione, si tratta della prima stesura. Oggi, 26 maggio, la concessionaria autostradale ha inviato ai comuni interessati (20 tra le province di Venezia, Padova e Treviso), alla Regione Veneto e al Ministero dell’Ambiente, l’informativa che annuncia la predisposizione degli elaborati relativi ai nuovi piani d’azione previsti per alcuni tratti autostradali, per dare la possibilità di presentare osservazioni entro 45 giorni dalla pubblicazione, ovvero entro le ore 24 dell’8 luglio 2018.

Passante, i tratti interessati

I tratti interessati sono quelli di competenza della concessionaria: la A4, tra il chilometro 363+724 (Padova est) e il chilometro 374+650 (bivio con A57), la A57 tra il chilometro 0 (bivio con A4) e il chilometro 16+161 (Tangenziale di Mestre), il Raccordo per Venezia-Porto nell’estensione di competenza CAV di 1,778 km, il Raccordo Marco Polo tra il chilometro 0 e il chilometro 6+520 (intero tratto) e il Passante di Mestre tra il chilometro 374+650 e il chilometro 406+976.Da sempre CAV è impegnata nella predisposizione di adeguati piani di mitigazione acustica previsti per legge a tutela della salute pubblica: finora la società ha provveduto alla verifica dello stato d’avanzamento del Piano di contenimento e abbattimento del rumore già predisposto ed “ereditato” dalla Società delle Autostrade di Venezia e Padova, con le tratte poi passate in concessione a CAV. Analoghi interventi saranno predisposti anche sul Passante di Mestre, opera aperta al traffico l’8 febbraio 2009 e collaudata nel corso del 2016.

Il piano consultabile

I piani d’azione hanno l’obiettivo di determinare l’esposizione al rumore ambientale attraverso l’utilizzo di mappe strategiche definite a livello comunitario, assicurare l’informazione e la partecipazione del pubblico in merito al rumore ambientale e ai relativi effetti ed individuare interventi volti ad evitare, prevenire o ridurre l’esposizione al rumore ambientale.Gli elaborati relativi ai nuovi piani sono consultabili sul sito www.cavspa.it: eventuali osservazioni potranno essere presentate entro le ore 24 dell’8 luglio 2018 tramite raccomandata A/R all’indirizzo “CAV S.p.A. Via Bottenigo 64/A – 30175 Marghera VE” o pec all’indirizzo cav@cert.cavspa.it, indicando sulla busta o come oggetto sulla pec la dicitura “Osservazioni ai sensi del D.lgs. 194/2005 piano d’azione”.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211