Menu

Progetto Vita, stipendi arretrati in arrivo per 104 operatrici a Treviso

Pubblicato il 8 settembre 2017 in Lavoro, Treviso

disabili e inclusione  

Un sospiro di sollievo per le 104 lavoratrici trevigiane della cooperativa Progetto Vita, senza stipendio da aprile 2017. I pagamenti sono in arrivo: «L’Azienda socio-sanitaria Ulss 2, come ripetutamente richiesto dai sindacati, si è finalmente fatta parte in solido – dichiara Alberto Lopin della Funzione Pubblica Cgil di Treviso –, rispettando così l’accordo siglato lo scorso marzo in Ispettorato del Lavoro, e predisponendo il saldo delle mensilità arretrate».

La cooperativa con sede a Sondrio gestiva fino a pochi giorni fa in appalto l’assistenza scolastica alla disabilità nell’ambito dell’Ulss 2 della Marca trevigiana. Dal settembre 2017 l’appalto è stato affidato a una nuova cooperativa. Nel frattempo però le lavoratrici attendevano mesi di spettanze arretrate.

«Le lavoratrici hanno subito un grande disagio a causa dell’insostenibile situazione venutasi a creare anche a seguito del sequestro delle liquidità della Cooperativa disposto dal Tribunale di Sondrio – sottolinea Lopin -. Oggi, grazie alle ripetute richieste avanzate dai sindacati all’Ulss 2, possono finalmente tirare un respiro di sollievo». Conclude il sindacalista: «Ora le lavoratrici attendono il pagamento del Tfr e la formalizzazione delle assunzioni alla nuova cooperativa Il Girasole che subentrerà la prossima settimana nel servizio di assistenza scolastica alla disabilità».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211