Menu

Rottamazione cartelle Equitalia, 25mila richieste in Veneto

Pubblicato il 10 marzo 2017 in Belluno, Fisco e consumi, Rovigo, Treviso, Veneto, Venezia, Verona, Vicenza

Equitalia  

È boom di richieste in Veneto per la rottamazione cartelle Equitalia. Sono quasi 25mila le istanze presentate dai contribuenti che vogliono aderire alla “definizione agevolata”, una sorta di condono che consente a chi ha debiti con il fisco di saldare i carichi affidati per la riscossione a Equitalia tra il 2000 e il 2016 senza dover pagare le sanzioni e gli interessi di mora.

Un vantaggio non da poco che sta dando luogo a una grande mole di richieste anche in Veneto. Tanto che si dà per molto probabile la proroga al 21 aprile 2017 della scadenza per presentare le istanze, inizialmente fissata al 31 marzo.

Leggi anche: Rottamazione cartelle, in Trentino Alto Adige 4mila richieste

La cosiddetta rottamazione è stata introdotta dal decreto legge n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016, in vigore dal 3 dicembre scorso. Si applica alle somme riferite ai carichi affidati per la riscossione a Equitalia tra il 2000 e il 2016: chi aderisce deve pagare l’importo residuo del debito nei confronti del fisco senza pagare le sanzioni e gli interessi di mora.

infografica rottamazione cartelle equitalia

Rottamazione cartelle Equitalia, i dati delle province venete

Nel complesso, dal Veneto sono state 24.956 le istanze arrivate ad Equitalia. La città del Santo è in testa in Veneto per numero di istanze presentate. A rivelarlo sono i dati dell’agenzia di riscossione, aggiornati al 28 febbraio 2017. Rispetto al totale nazionale – 343.340 istanze in tutta Italia – in Veneto conta il 7,2% delle domande di condono.

Nella provincia di Padova a quella data sono state presentate 4.935 domande per la rottamazione. Al secondo posto Vicenza conta 4.930 domande presentate. In terza posizione sul “podio” dei rottamandi di Equitalia troviamo Verona dove si sono contate 4.833 istanze.

A seguire Treviso: nella Marca 4.607 contribuenti vogliono saldare i loro debiti col fisco senza pagare gli interessi. Venezia è la prima provincia sotto soglia quattromila, conta 3.844 istanze presentate al 28 febbraio 2017.

Minori le domande che sono state presentate in provincia di Rovigo (1.162 istanze) e di Belluno (645 istanze).

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211