Menu

Kid Pass e BusforFun, la raccolta fondi è online con Equitystartup

Pubblicato il 17 giugno 2016 in Pmi e Imprese, Soldi, Venezia

 

Luoghi e servizi accessibili ai bambini e autobus che accompagnano direttamente a concerti ed eventi: ecco i campi in cui sono attive Kid Pass e BusforFun, le due startup innovative veneziane che saranno attive dal primo luglio sulla piattaforma di crowdfunding Equitystartup. Il Laboratorio di Fabbricazione Digitale di Portogruaro e l’acceleratore per imprese innovative Plus+ hanno stretto una partnership operativa con Equitystartup, nuova piattaforma di equity crowdfunding lanciata da AscomFidi Nord Ovest che ha al suo fianco Intermonte Sim. Equitystartup è la prima in Italia a nascere per iniziativa di un’associazione di categoria istituzionale.

Riconosciuta dalla Consob 2 anni fa, è diventata ufficiale solo ieri 16 giugno, in occasione della presentazione a Milano. Nella piattaforma è possibile investire direttamente online sia importi ridotti sia cifre più consistenti. Finora gli offerenti attivi sono 3, a cui presto se ne aggiungeranno altri 4, numeri superiori alla media. Equitystartup nasce con l’ambizione di diventare l’operatore leader in Italia, con il 50% del mercato nazionale. La piattaforma sarà online dal primo di luglio, e lo stop alla raccolta fondi è previsto per la fine di ottobre.

Filippo Prataviera, referente territoriale per il Nord Est della piattaforma e responsabile del FabLab, spiega che «investire in aziende attraverso l’equity crowdfunding significa scegliere nuove imprese locali che si ritiene abbiano il potenziale per crescere». FabLab e Plus+ sono stati advisor di Kid Pass srl, insediata al parco Scientifico Vega di Venezia, e BusForfun srl di Marghera. Le aziende sono state aiutate nella redazione del business plan per la raccolta in equity, nella pianificazione finanziaria e nella stesura della documentazione. «Il progetto ha una rilevanza territoriale notevole – afferma Prataviera. L’equity è interessate perché sai subito se sei finanziabile o meno, devi cedere una quota dell’azienda ma puoi avere  in cambio expertise la cui mancanza spesso determina il fallimento di una startup».

Ecco le aziende veneziane su Equitystartup

Kid PassKid Pass srl, attiva dal 2014, si rivolge ai bambini da 0 a 12 anni e ai loro genitori. Si tratta di una piattaforma che permette di scoprire tutti i luoghi e gli eventi a misura di bambino nelle principali città italiane e li mette a disposizione dei genitori che possono così sfruttarli al meglio insieme ai propri figli. Attraverso il sito è  possibile trovare con facilità ciò che si desidera, filtrando i risultati per tipo di attività. In questo modo gli adulti non devono rinunciare ad accedere a luoghi dove i piccoli non potrebbero stare. L’obiettivo è anche diffondere la cultura dell’accoglienza verso i bambini e, attraverso la valorizzazione degli spazi e degli eventi socio-culturali che adottano misure per l’infanzia, promuovere la cultura a tutti i livelli. Kid Pass opera nei settori della ristorazione, dell’ospitalità, del commercio, dello sport e del tempo libero, della cultura e dello spettacolo, dei servizi e dell’utilità. È la principale «piattaforma web che mette in contatto le famiglie con le strutture dotate di servizi e attività family-friendly (hotel, ristoranti, musei, negozi, parchi, ecc.) aiutandole a scegliere quotidianamente dove andare e cosa fare con i bambini», afferma Marianna Vianello, fondatrice insieme a Nicola Maghini e Andrea Veronese.

BusforFun è stata fondata a settembre 2015 ed è online da metà gennaio 2016, «in anticipo sulla tabella di marcia», racconta Davide Buscato, fondatore insieme a Luca Campanile. Fornisce un servizio di trasporto tramite autobus – che l’azienda noleggia – per gli eventi di grandi dimensioni (da 15 a 30mila persone) come concerti, spettacoli, manifestazioni sportive in 250 località tra Italia, Austria, Slovenia e Croazia. Sul sito è possibile acquistare i biglietti per l’autobus ed eventualmente anche per l’evento, saltando così la coda. EquitystartupLe fermate dei mezzi sono dislocate in luoghi strategici come parcheggi o punti di ristoro. BusforFun, che ha collaborato anche con 2Pay, il sistema di pagamento virtuale via smartphone, ha finora accompagnato persone a Gardaland, al Motogp, al Superbike di Imola e in tante altre occasioni, e ha in programma diversi appuntamenti per l’estate 2016, come le discoteche jesolane e l’Home festival di Treviso.

Ha inoltre una valenza sociale: si è calcolato che per uno stesso evento sono stati utilizzati 3 autobus contro 27 auto, percorrendo 2500 km invece che 15mila, con una notevole riduzione delle emissioni di co2. Inoltre, acquistando i biglietti è possibile fare una donazione a una fondazione tedesca che pianta alberi. Finora BusforFun si è autofinanziata, ma ora con Equitystartup può crescere e arrivare anche a lavorare all’estero per clienti esteri, puntando quindi sull’internazionalizzazione. Grazie alla nuova piattaforma, potrà inoltre potenziare il team per offrire un servizio sempre all’altezza e lavorare meglio con le agenzie di viaggio che vendono i suoi biglietti.

Rebecca Travaglini

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211