Menu

Traffico: a Verona 12 ore all’anno perse in coda

Pubblicato il 16 marzo 2016 in Economie, Verona

immatricolazioni auto  

Per il traffico Verona è la decima città più congestionata d’Italia, dove in media un automobilista spreca 12 ore all’anno chiuso nella sua automobile, imbottigliato in un ingorgo stradale. Ed è un disagio in crescita, quello degli automobilisti di Verona: infatti nel 2014 perdevano “solo” 11 ore all’anno dentro alla loro auto aspettando che il semaforo diventi verde o che si liberi una corsia in rotatoria. In un anno, dunque, la quota delle ore perse nel traffico è cresciuta del 9% in soli dodici mesi.

I dati sono quelli forniti dal rapporto Inrix Traffic Scorecard, azienda globale delle tecnologie per auto connesse e per l’analisi dei dati sul traffico, che anche per l’anno passato ha misurato i progressi nella mobilità urbana. O i regressi, per restare nel caso scaligero. Il rapporto ha analizzato i livelli di congestione di 96 città europee nel corso del 2015: ebbene per l’Italia c’è una notizia buona e una cattiva.

Italia al decimo posto in Europa per traffico

Quella buona è che il traffico è complessivamente in calo per il secondo anno consecutivo, visto che gli automobilisti hanno speso in media 19 ore all’anno fermi in coda, un’ora in meno rispetto al 2014. Ma la brutta notizia è che questa lieve diminuzione non basta a scalzare il Belpaese dal decimo posto fra i paesi più congestionati d’Europa, che vede il Belgio al vertice con 44 ore perse nel traffico.

Verona, ingorghi in crescita

In questo quadro si colloca l’unica città del Veneto presa in considerazione dal rapporto Inrix Traffic Scorecard è Verona con la sua area metropolitana. La città scaligera si colloca al decimo posto con 12 ore all’anno perse in coda nel traffico. La prima in assoluto è Milano con 52 ore perse (ma in calo di 5 ore rispetto al 2014), la seconda è Cagliari (26 ore nel 2015, 2 in più dell’anno prima), mentre si posiziona terza Roma con 24 ore all’anno (in calo di 2).

Segue Napoli al quarto posto (23 ore nel traffico, 1 in più del 2014), Palermo è quinta con 21 ore e sesta Genova con 19 ore (entrambe senza variazioni). Firenze (settima con 18 ore) e Torino (ottava con 16 ore) sono in calo rispettivamente di 3 e 2 ore l’anno. Catania è nona con 13 ore perse nel traffico nel 2015 (pari all’anno prima). Poi c’è Verona, tallonata da Brescia, Cremona e Bologna.

Classifica Area metropolitana Ore perse nel traffico
Variazione sul 2014 (in ore)
1 Milano 52 -5
2 Cagliari 26 2
3 Roma 24 -2
4 Napoli 23 1
5 Palermo 21 0
6 Genova 19 0
7 Firenze 18 -3
8 Torino 16 -2
9 Catania 13 0
10 Verona 12 1
11 Brescia 11 -2
12 Cremona 11 1
13 Bologna 10 -1
Fonte: rapporto Traffic Scorecard 2015 di INRIX, dati relativi al 2015

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova. Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie