Electrolux, sciopero fino al 20 marzo: «Mancano le condizioni di sicurezza per evitare contagi»

Pubblicato il 17 Marzo 2020 in Lavoro, Treviso

 

Lo stabilimento Electrolux di Susegana si ferma almeno fino a venerdì 20 marzo a causa dell’emergenza Coronavirus. La decisione è stata presa dai sindacati: «Mancano le condizioni di sicurezza all’interno delle aree di produzione».

Accordo mancato fra le Rsu di Electrolux di Susegana e la direzione aziendale e sciopero totale, quindi, da oggi a venerdì. Lo rendono noto le stesse rappresentanze sindacali riferendo l’esito di un confronto che si è svolto ieri 16 marzo, giornata di chiusura cautelare dell’impianto per attuare una sanificazione. L’azienda aveva proposto la riduzione dell’orario, in questa settimana, da otto a sei ore, con le due ore rimanenti coperte da Cassa integrazione, e questo al fine di poter chiudere il servizio mensa ed evitare contatti ravvicinati fra le persone. Per i sindacati interni, però, sarebbero le stesse condizioni di lavoro nei locali della produzione a non garantire una distanza sufficiente fra gli operai e dunque, “non potendo individuare un’intesa di altra natura per arrestare la produzione fino a venerdì”, è stata proclamata l’agitazione.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211