Valli del Pasubio, riapre dopo cinque anni la Fonte Regina Staro

Pubblicato il 17 Febbraio 2020 in Economie

 

Dopo cinque anni di chiusura, riapre a Valli del Pasubio la della Fonte Regina Staro. È il terzo stabilimento del gruppo Acque delle Piccole Dolomiti a riaprire, nell’operazione di “salvataggio” guidata da Denis Moro e Nicola Sartore, recentemente passati alla cronaca per Fonte Margherita e i suoi “cartoni dell’acqua”.

La storia della Fonte Regina Staro inizia nel 1904, quando un gruppo di farmacisti la scopre attribuendogli immediate qualità salutistiche. È un’acqua effervescente naturale che sgorga da una roccia vulcanica ad una profondità di oltre 500 metri sotto il livello del mare. Nel nuovo stabilimento sarà imbottigliata anche l’acqua oligominerale Fonte Lonera che deriva dalla più alta sorgente delle Piccole Dolomiti, a ben 1240 metri sul livello del mare.

Lo stabilimento in cui le due acque saranno imbottigliate – esclusivamente in vetro – è stato rinnovato, e sono state introdotte delle innovazioni di processo che automatizzano l’impianto di imbottigliamento in vetro rendendolo uno dei più veloci e sicuri a livello nazionale.

«È una riapertura importante quella di Fonte Regina Staro perché consolida il nostro gruppo, valorizza il territorio e assicura nuova occupazione – spiega Denis Moro, amministratore della società -. In un contesto in cui tanti importanti concorrenti chiudono gli stabilimenti, il nostro gruppo investe per riaprirne uno storico, di qualità, in cui imbottigliamo sia Fonte Regina Staro che Fonte Lonera, entrambe dedicate al porta a porta»

Giacomo Porra





Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211