Innovation Talks, a Palazzo Bo il dialogo tra Unipd e imprese

Pubblicato il 20 Febbraio 2020 in Economie

 

In un mondo governato da tecnologie in rapida evoluzione il patrimonio di brevetti, marchi, disegni e modelli rappresenta un asset sempre più importante e distintivo di ogni impresa ed organismo di ricerca. In Italia (dati European Patent Office) le organizzazioni che investono in proprietà intellettuale pesano il 47% del Pil, più della media UE del 45%, per un totale di 774 miliardi di euro. Un patrimonio che richiede tutela e valorizzazione.

Il tema, di grande attualità, è al centro della nuova edizione degli Innovation Talks, organizzata da Università di Padova e UniSMART, in collaborazione con LES International (Licensing Executives Society), che si terrà venerdì 21 febbraio nella sede di Palazzo Bo a Padova. Un evento che fa incontrare imprese e mondo della ricerca, richiamando eccellenze della ricerca universitaria, imprenditori di successo, young innovator, big player e stakeholder chiave nelle politiche di sviluppo economico del territorio. Un momento d’incontro per condividere le conoscenze della vasta community di oltre 80 tra imprese, comuni ed enti pubblico-privati riuniti attorno a UniSMART, coinvolgendo la platea in un viaggio originale attraverso le esperienze raccontate.

In questa edizione aziende e ricercatori della Comunità di Innovazione dell’Ateneo si confrontano con professionisti internazionali di Intellectual Property Management membri di LES International, associazione senza fini di lucro che opera nel campo del diritto d’impresa, della proprietà industriale e del licensing delle tecnologie, dei marchi e delle opere dell’ingegno. Ma al centro del dibattito saranno anche le opportunità di business e gli ambiti di applicazione di nuovi trend tecnologici come l’Artificial Intelligence e la Additive Manufacturing.

«Per continuare a tenere insieme ricerca e produzione sono preziose le giornate di approfondimento, fra testimonianze e idee, come sono quelle degli Innovation Talks – afferma il rettore dell’Università di Padova Rosario Rizzuto -. Ricercatori e imprenditori, accademici e professionisti a confronto, per raccontare le soluzioni trovate finora e, magari, pensarne altre per il futuro. Proprietà intellettuale come strumento fondamentale per far crescere l’innovazione, intelligenza artificiale e manifattura additiva – aggiunge il rettore – temi attuali e sfidanti saranno affrontati negli Innovation Talks, per continuare a tenere il futuro al centro del discorso».

Mattina in sala delle colonne – Palazzo Bo

Apertura dell’evento in lingua inglese, nella Sala nella Sala delle Colonne di Palazzo Bo a partire dalle ore 9.30, dedicata agli approfondimenti tecnici sul rapporto tra la gestione della proprietà intellettuale e i processi di innovazione. Dopo il saluto di Fabrizio Dughiero (Prorettore al trasferimento tecnologico e ai rapporti con le imprese dell’Università di Padova), Stefano Carosio (Direttore, UniSMART) e di Audrey Yap (president elect di LESI), seguirà un confronto su come giungere ad una efficace definizione dei termini di un contratto di IP licensing con Mattia Dalla Costa, (CBA e presidente LES Italy) e Andrea Berti (Area Trasferimento Tecnologico UniPd).

Alle 10.15 una tavola rotonda su modelli e strategie per una efficace valorizzazione della proprietà intellettuale tra università e imprese. Alle 10.50 un seminario dedicato ai 10 errori più comuni da evitare nelle fasi di negoziazione di un contratto di licensing. Alle 11.40 una tavola rotonda tratterà la protezione della proprietà intellettuale in settori emergenti come Artificial Intelligence, Additive Manufacturing, Crypto Currencies, AgriTech e E-commerce. Alle 12.15 si presenteranno i 10 casi più significativi di controversie legali a livello europeo su contratti di licensing. A seguire, prima delle conclusioni della sessione mattutina, un focus sulle strategie a livello internazionale di Intellectual Property filing.

Pomeriggio in Aula Magna – Palazzo Bo

L’evento si sposta poi nell’Aula Magna di Palazzo Bo a partire dalle 15.30 con l’intervento del Magnifico Rettore Rosario Rizzuto, a cui seguirà alle 15.50 l’apertura dei lavori affidata a Fabrizio Dughiero e Stefano Carosio (Direttore, UniSMART).

Alle ore 16.00 focus su Artificial Intelligence e robotica. Al centro della tavola rotonda l’impatto che l’AI avrà nei settori della Digital Transformation, Product & Service Development, ma anche opportunità di business, ricadute sul mondo del lavoro e strategie da adottare per le Pmi che vogliano collaborare con i big player del settore. Ne discuteranno Riccardo Borsari, (Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario, UniPd), Nicola Bressan (Yarix), Enrico Crespi (IBM – Cognitive Solutions Italia) Corrado Druetta (Comau SpA), Emanuele Menegatti (Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, UniPd) ed Enrica Monticelli (De Longhi Group).

Il secondo focus, alle ore 16.50, si concentra su potenzialità e ambiti di applicazione della stampa 3D, o manifattura additiva, una tecnologia che può, e sempre più dovrà, essere utilizzata per supportare piattaforme di co-creazione ed ecosistemi di open innovation a vantaggio delle Pmi. Con Maurizio Bianchini (Dipartimento di Diritto Privato e Critica del Diritto, UniPd), Michele De Giorgi (Società Italiana Brevetti), Antonino Italiano (Desamanera), Giovanni Lucchetta (Dipartimento Ingegneria Industriale, UniPd), Alessandro Maronzin (Dws Systems) e Massimo Moretti (Wasp).





Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211