Responsa, “figlia” di H-Farm entra a far parte del Gruppo Euris Spa

Pubblicato il 28 Gennaio 2020 in Innovazione, Pmi e Imprese, Treviso

H-Farm responsa  

Responsa, incubata da H-Farm dal 2012, entra a far parte di Gruppo Euris Spa, specializzato nella consulenza informatica. L’obiettivo è offrire un’esperienza di supporto di qualità e innovativa in termini di multicanalità all’interno di tutti touchpoint digitali di un’impresa, rispondendo alle esigenze di grandi e piccole aziende che cercano uno strumento intuitivo, di alto livello e con costi contenuti.

Responsa, società fondata da Gabriele Antoniazzi e cresciuta nel campus di H-Farm, sviluppa soluzioni di A.I. come knowledge base in self-service e chatbot, che consentono di offrire un primo livello di assistenza automatizzata a clienti e dipendenti dell’azienda. In questi anni hanno deciso di avvalersi dei servizi di Responsa realtà quali Banca Mediolanum, Banca Ifis, Ing Direct, CheBanca!, Hello bank!, Vodafone Italia, Europ Assistance e Cattolica Assicurazioni.

L’operazione ha visto l’acquisizione da parte di Gruppo Euris della partecipazione detenuta da H-Farm – pari al 25,69% del capitale – e di quella detenuta dal Fondo Atlante Seed, gestito da Indaco Ventures Sgr – pari al 10,27% del capitale – oltre a quelle di altri investitori minori. L’amministratore delegato di Responsa, Gabriele Antoniazzi, rimane invece all’interno della compagine societaria, con il 32,36%. L’acquisizione è lo step finale di una collaborazione che dura da diversi anni tra le due realtà, e di un importante round di investimento che nel 2016 aveva portato il Gruppo triestino a detenere il 18,6% di Responsa.

«Sono entusiasta che Gruppo Euris Spa abbia rafforzato la sua posizione in Responsa, segnale evidente che oggi sempre più partner industriali abbiano il coraggio e la determinazione di impostare la loro crescita affidandosi alla forza innovativa di startup”, dichiara Vittorio Maraghini Garrone, Portfolio Manager di H-FARM, “Questa operazione testimonia il buon andamento del nostro portafoglio nel 2019 e il suo  livello di maturità, in grado di attirare l’interesse di investitori e partner industriali. Nei prossimi mesi sono attesi nuovi sviluppi».

«L’acquisizione delle quote di maggioranza – dichiara Umberto Petri, Merger & Acquisition Manager di Gruppo Euris – garantirà a Responsa l’accesso diretto ai nostri laboratori, ampliando così la possibilità di crescita del prodotto sia sul fronte applicativo che su quello tecnologico».

«Abbiamo investito in Responsa nel 2011, tramite il fondo Atlante SEED il nostro fondo dedicato ai progetti in fase iniziale di sviluppo – commenta Alvise Bonivento, co-fondatore e partner di Indaco SGR -. L’investimento è stato uno dei frutti della partnership con H-Farm, fin dall’inizio abbiamo creduto nel potenziale innovativo della società, supportandone la crescita e accompagnandola fino a questa operazione di exit che testimonia il valore di Responsa».



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211