Peste suina, a Padova sequestrate 10 tonnellate di carne cinese

Pubblicato il 22 Gennaio 2020 in Fisco e consumi, Padova

 

La Guardia di Finanza di Padova ha sequestrato nella notte tra il 21 e il 22 gennaio 10 tonnellate di carni suine provenienti dalla Cina, che sarebbero state importate nell’Unione Europea violando le norme doganali e sanitarie. Forte il rischio secondo gli inquirenti di una contaminazione da peste suina, il virus di Wuhan che ha già causato nove morti e 440 casi accertati in Cina in pochi giorni.

I medici dell’Ulss 6 Euganea hanno ordinato l’immediato incenerimento della partita di carne, proprio perché ritenuta potenzialmente molto pericolosa. La carne è stata sequestrata in un magazzino all’ingrosso di generi alimentari dove era arrivato un camion dall’Olanda che trasportava la carne suina arrivata dalla Cina al porto di Rotterdam. Il personale del  magazzino, attività a sua volta posta sotto sequestro dalle fiamme gialle, stava scaricando dal camion 9420 chilogrammi di carne.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211