Banco Bpm, successo per l’emissione di bond da 400 milioni

Pubblicato il 15 Gennaio 2020 in Credito

 

Banco Bpm ha comunicato di aver portato a termine con successo l’emissione di un bond Additional Tier 1 sulla scia delle emissioni lanciate con successo nei giorni scorsi da istituti di crediti italiani ed europei. L’ammontare dell’operazione è pari a 400 milioni di euro e destinata agli investitori istituzionali. Intensi gli ordini, come accaduto ieri per l’emissione targata dalla concorrente Ubi: il bond di Banco Bpm ha visto una domanda di oltre 4,5 miliardi.

La cedola è semestrale, non cumulativa e rispetto ad una prima indicazione di 6,75/6,875% è stata fissata al 6,125%, grazie al notevole volume di ordini ricevuto da più di 300 investitori istituzionali provenienti dall’Europa e dall’Asia. «Al termine del collocamento, i titoli sono stati allocati prevalentemente a fondi (59%), banche (20%), Hedge Funds (17%)», rivela la nota di Banco Bpm, aggiungendo: «in termini di distribuzione geografica, Regno Unito e Irlanda (32%), Francia (16%), Italia (15%) Asia (10%), Svizzera (9%) e Germania (8%) hanno ottenuto la maggior parte dell’assegnazione finale».

Citi ha agito in qualita’ di Global Coordinator e Joint Bookrunner, insieme a Banca Akros, Barclays, BNP Paribas, Credit Suisse e Morgan Stanley in qualita’ di Joint Bookrunners. «L’operazione s’inserisce nell’ambito dell’efficientamento della propria struttura di capitale», sottolinea la nota.





Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211