Al via Verona Airlink, il bus diretto stazione-aeroporto

Pubblicato il 11 Dicembre 2019 in Fisco e consumi, Infrastrutture, Regione, Verona

 

Al via Verona Airlink, l’autobus diretto tra la stazione di Verona Porta Nuova e l’aeroporto Catullo. Dalla stazione un mezzo attende i viaggiatori per portarli direttamente al Catullo in 15 minuti. Il servizio offre 96 navette tutti i giorni, una ogni 20 minuti, 48 dalla stazione di Verona all’aeroporto, dalle 5.15 alle 22.50 e 48 per il percorso inverso, dalle 5.35 alle 23.10).

Le fermate del bus, facilmente individuabile dalla livrea “Verona Airlink”, sono a pochi metri dall’ingresso dell’aeroporto e nel piazzale antistante la stazione. Tutti i servizi bus e treno sono equipaggiati con posti dedicati alle persone a mobilità ridotta.

Il servizio, già operativo, è stato presentato oggi a Verona da Elisa De Berti, assessore ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti Regione del Veneto, Tiziano Baggio, direttore regionale Trenitalia Veneto, e Stefano Zaninelli direttore generale ATV. Presenti il sindaco di Verona Federico Sboarina e il vice sindaco e assessore Lavori pubblici e Infrastrutture, Viabilità e Traffico, Rapporti col Consiglio Luca Zanotto.

«Continua la rivoluzione del trasporto pubblico locale in Veneto – commenta De Berti -. Stiamo lavorando in tutta la regione su progetti di integrazione ferro-gomma perché sappiamo che queste soluzioni vengono apprezzate e sono attese dagli oltre 180 mila pendolari che ogni giorno utilizzano 708 treni su 17 direttrici; l’integrazione tra i vari mezzi agevola l’utente e rende il viaggio un po’ più comodo».

«Oggi – ha affermato Tiziano Baggio – ritengo sia un giorno importante per Verona e il servizio di trasporto pubblico, un giorno che segna un ulteriore passo avanti per semplificare la vita di chi tutti i giorni si muove per vari motivi. ATV e Trenitalia si alleano per offrire servizi integrati, Verona Airlink e collegamenti intermodali, di più semplice fruizione per i cittadini, anticipando di fatto l’arrivo del biglietto unico regionale. Ci fa piacere quindi poter dare il via a questi servizi presentando nel contempo il nuovissimo treno Rock, il primo di 47 treni di questo tipo che Regione Veneto ha voluto per i propri cittadini e annunciare le nuove relazioni veloci tra Venezia e Verona disponibili dal 15 dicembre nelle fasce mattutine da sempre non disponibili per la circolazione dei treni. Nuovi treni, nuovi servizi e alleanza tra le aziende di TPL rappresentano il futuro che oggi inizia da Verona. Un mio particolare ringraziamento va quindi ad ATV».

«Abbiamo subito accolto con entusiasmo la proposta di Trenitalia – è il commento di Stefano Zaninelli – perché siamo certi che grazie a questa partnership strategica il nostro collegamento “storico” tra la stazione di Porta Nuova e l’aeroporto Catullo, già oggi utilizzato ogni anno da oltre 200 mila passeggeri, potrà compiere un decisivo salto di qualità in termini di offerta rivolta alla clientela. Infatti l’integrazione tariffaria, che consentirà di acquistare un biglietto unico treno+bus direttamente dalla rete di vendita Trenitalia, rappresenta un importante valore aggiunto che facilita e rende più pratica la fruizione del servizio. Sarà naturalmente sempre possibile acquistare il normale biglietto della sola navetta dai consueti canali ATV. Contiamo inoltre che l’ingresso nel circuito comunicativo Trenitalia migliori la diffusione dell’informazione e quindi permetta di aumentare ulteriormente l’utilizzo del Verona Air Link. Molto importante, in chiave territoriale, anche la novità del biglietto integrato treno+bus per i principali poli attrattivi cittadini come la Fiera e gli ospedali».





Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211