Cattolica, il fronte pro Minali si organizza per chiedere un’assemblea

Pubblicato il 3 Dicembre 2019 in Credito, Verona

Cattolica Assicurazioni  

In Cattolica Assicurazioni si organizza un fronte pro-Milani con l’obiettivo di chiedere un’assemblea straordinaria per revocare il cda e cambiare lo statuto modificando la governance della cooperativa. Tutto inizia con la revoca delle nomine all’amministratore delegato Alberto Minali, decisa dal consiglio di amministrazione presieduto da Paolo Bedoni il 31 ottobre 2019.

Al posto di Milani, che era stato nominato ai vertici di Cattolica nel 2017, sono stati conferiti tutti i poteri al direttore generale Carlo Ferraresi. Le motivazioni portate dal cda per il siluramento del manager sono queste: «Si è progressivamente verificata una divergenza di visione con l’amministratore delegato per quanto riguarda l’organizzazione societaria, gli scenari strategici e i rapporti con i soci e col mercato, con la conseguenza di una non fluida, distesa e positiva posizione dell’amministratore delegato verso il Consiglio di Amministrazione e una non sufficiente sintonia e organicità nelle rispettive competenze».

Attorno Minali, da molti considerato un innovatore, si sta organizzando una cordata di sostenitori che vogliono mettere in discussione la scelta del cda guidato da Bedoni. Secondo l’Ansa Francesco Brioschi e l’ad di Banor Sim, Massimiliano Cagliero,starebbero raccogliendo il 2,5% delle azioni per poter convocare un’assemblea in cui mettere ai voti la revoca del cda e, in sede straordinaria, modificare lo statuto per modernizzare la governance, pur senza cambiare lo status di cooperativa.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211