Essilux, via al bond multi tranche da 4 miliardi. Boom di richieste

Pubblicato il 21 Novembre 2019 in Belluno, Pmi e Imprese

Luxottica  

EssilorLuxottica va sul mercato e avvia il collocamento di un bond in quattro tranche in un’operazione da cui si attendono 4 miliardi di euro. Ed è subito boom di richieste: il colosso dell’occhialeria guidato da Leonardo Del Vecchio ha registrato ordini complessivi per oltre 12 miliardi di euro. I bond in fase di emissione sono in tranche con scadenze a 3 anni e mezzo, 5 anni e mezzo, 8 anni e 12 anni e la previsione di questi giorni era di un collocamento complessivo da 4 miliardi. Da fonti di mercato pare che, vista la pioggia di richieste, l’azienda sia pronta ad alzare la taglia complessiva dell’emissione da 4 a 5 miliardi.

Per quanto riguarda i rendimenti, la tranche con scadenza maggio 2023 viene offerta in linea il tasso midswap (spread di 50 punti base l’indicazione iniziale di questa mattina), quella maggio 2025 a uno spread di 45-50 punti base (da 65 di questa mattina), quella novembre 2027 a 55-60 (da 75-80) e quella novembre 2031 a 70-75 (da area 90).

L’operazione è guidata da Citi, Goldman Sachs, Mitsubishi Ufj Financial Group e Unicredit nel ruolo di active bookrunners e global coordinators. Impegnate nel collocamento, come joint bookrunners, anche Banca Imi, Bnp Paribas, BofA Merrill Lynch, Credit Agricole, Hsbc, JpMorgan, Santander, Societe Generale.
Il gruppo nato dalla fusione fra la società italiana dell’occhialeria Luxottica, guidata da Leonardo Del Vecchio, e l’azienda francese delle lenti Essilor ha archiviato il 2018 con un fatturato in crescita del 7,7% a 13,09 miliardi di euro.

Andrea Fasulo



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211