Piante antismog, a Verona si richiedono gratuitamente online

Pubblicato il 2 Ottobre 2019 in Opportunità, Verona

 

Piantare alberi per aumentare il verde e diminuire lo smog. Da oggi 2 ottobre è disponibile il modulo per richiederle gratuitamente online, da piantumare in giardini, terrazzi o balconi privati nel territorio comunale. Grazie alle donazioni effettuate in questi mesi da privati e enti pubblici, per una somma di 14 mila euro, il progetto ‘Ridiamo un sorriso alla Pianura Padana’ entra nella seconda fase, con i veronesi che possono fare richiesta di piante di cui si impegnano ad avere cura.

Circa 1300 le domande che potranno essere soddisfatte in questa prima ‘donazione’, in considerazione del totale delle piante a disposizione. Un numero che comprende sia quelle acquistate grazie alle offerte ma anche quelle messe a disposizione dal Reparto Carabinieri Biodiversità di Peri, 500 esemplari di vario genere tra piante e arbusti. Già da domani gli uffici del settore Ambiente cominceranno a raccogliere ed esaminare le domande, in cui dovrà essere specificato il luogo dove piantumare le piante, in terrazza o giardino privato. La scelta degli alberi o degli arbusti deve essere fatta in base agli spazi che ciascun richiedente ha a disposizione. Per ogni tipologia, sono messe a disposizione piante autoctone e con maggiori proprietà antismog. I cittadini saranno quindi contattati e informati su luogo e data in cui verrà consegnata la pianta. In quell’occasione verrà anche effettuata una breve formazione gratuita rispetto alle modalità di cura degli alberi.

La città ha risposto positivamente alla prima fase del progetto. Lo confermano le donazioni pervenute da parte di aziende private ma anche enti pubblici, che hanno aderito all’iniziativa condividendone gli obiettivi, tra cui creare una nuova sensibilità sull’importanza del verde in città, creando un senso civico a vantaggio dell’ambiente e dell’aria che respiriamo. Tra i privati, le Acciaierie Pittini in Lungadige Galtarossa e Adigeo; per gli enti pubblici Atv, Verona Fiera, Amt, Centro Biodiversità dei Carabinieri di Peri, Federazione Provinciale Coldiretti. Alle serre comunali, nella rondella di San Giorgio, le piante sono pronte per la consegna. Proprio qui, stamattina, gli assessori all’ambiente Ilaria Segala e ai Giardini Marco Padovani hanno annunciato l’avvio della fase operativa del progetto e le modalità di partecipazione.

“Un grazie a tutti coloro che hanno accettato di condividere questa visione del nostro territorio e che hanno deciso di aderire in modo concreto al progetto – spiega Segala -. Senza la generosità dei donatori oggi non saremmo qui, ora tocca ai cittadini fare la propria parte. Siamo convinti che renderli responsabili e consapevoli sia la strada giusta, perché chi si dedica ad un albero avrà maggiore attenzione per l’ambiente. L’iniziativa non si esaurisce qui – conclude l’assessore -, l’intenzione è raccogliere ancora donazioni per piantumare più alberi possibili in giardini e aree private. Un modo concreto, a costo zero per i veronesi, di contrastare il problema delle polveri sottili presente su tutta la Pianura Padana”.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211