Cattolica con la startup UpSens: un sensore antismog nell’assicurazione

Pubblicato il 22 Ottobre 2019 in Credito, Innovazione, Verona

Luigi Barcarolo  

Un sensore in grado di monitorare la qualità dell’aria diventa parte integrante di un pacchetto assicurativo. Segno dei tempi, e di una crisi climatica che fa sentire le sue conseguenze in tutti i settori. Lo dimostra il progetto di innovazione condivisa intrapreso da Cattolica assicurazioni con UpSens, startup di Trento specializzata nella progettazione sensoristica per il monitoraggio della qualità dell’aria.

La collaborazione è finalizzata alla realizzazione di una nuova soluzione specifica che, attraverso sensori capaci di analizzare la qualità dell’aria, possa riconoscere e segnalare le situazioni di inquinamento ambientale. La soluzione, attualmente in fase di studio insieme al partner tecnologico Fair Connect, potrebbe integrarsi con il prodotto assicurativo connesso Active Casa&Persona, recentemente lanciato da Cattolica. A creare i presupposti di questa collaborazione è stato il Consorzio Elis, società di consulenza e centro di formazione no profit, anche grazie alla piattaforma di co-innovazione e accelerazione Open Italy.

«La tecnologia sta cambiando il modo di operare del settore assicurativo – dice Luigi Barcarolo, direttore Danni Auto, Insurance Analytics and Business Architecture di Cattolica Assicurazioni (nella foto) -. Migliorare continuamente la vita delle persone, delle famiglie e delle imprese è nel Dna del nostro gruppo e crediamo che dalla collaborazione con UpSens, start up formata da professionisti di notevole competenza, che opera all’interno di un territorio tecnologicamente all’avanguardia, possano nascere soluzioni innovative e di facile applicazione per il mercato».

«Per UpSens – aggiunge Ketty Paller, co-fondatrice e amministratore delegato della startup – è una grande opportunità collaborare con il gruppo Cattolica assicurazioni, uno dei principali attori del mercato assicurativo italiano. Con loro condividiamo una grande mission: contribuire in maniera efficace al benessere delle persone. La soluzione studiata per Cattolica ha un orizzonte ambizioso: quello di potersi integrare nella loro polizza Active Casa&Persona, che mette a disposizione dei sottoscrittori un’ampia offerta di servizi e assistenza per la protezione della persona».



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211