H-Campus, ecco la prima pietra

Pubblicato il 15 Settembre 2019 in Economie, Treviso

H-Farm  

Iniziano i lavori di costruzione del nuovo polo internazionale H-Campus. La cerimonia di posa della prima pietra, alla quale parteciperà il Presidente Luca Zaia, si svolgerà martedì 17 settembre, alle ore 11.40, presso la sede dell’incubatore a Ca’ Tron, frazione di Roncade (Treviso). La notizia arriva da Riccardo Donadon, fondatore e ceo di H-Farm, che fino a pochi mesi fa era incerto sulla fattibilità del progetto.

I maggiori rallentamenti erano partiti dalla Regione: il progetto doveva superare la Valutazione d’impatto ambientale (Via), procedura che può durare anche un anno. Procedura necessaria, data la mole dei lavori, che porteranno la superficie di H-Farm da 20 ettari di parco a 51 e da 14 mila metri cubi di edifici a 42 mila. Una soluzione alternativa sarebbe stata spostare il campus a Milano: «È l’unica città italiana che sta vivendo in una dimensione globale a tutto tondo – spiegava Donadon – Non ha più il provincialismo delle altre città del nostro Paese». La procedura Via è stata accolta come il classico bastone tra le ruote: «Era tutto pronto per una forte accelerazione, per più studenti e più iniziative. Adesso è tutto rimandato e non sappiamo quando ne usciremo».



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211