Flormart 70 al via a Padova: oltre 300 espositori e 200 esperti in fiera

Pubblicato il 25 Settembre 2019 in Commercio, Opportunità, Padova, Pmi e Imprese

 

Piante e macchinari, innovazioni chimiche e ricerca sulla sostenibilità, paesaggio e città sostenibili, imprese innovative e nuove filiere per le erbe officinali. Tutto questo e altro ancora è Flormart 2019, 70esima edizione del salone internazionale del florovivaismo, dell’architettura del paesaggio e delle infrastrutture verdi, in programma da giovedì 26 a sabato 28 settembre alla Fiera di Padova.

Nei sei padiglioni dedicati all’evento troveranno posto oltre 300 espositori – dato in crescita rispetto al 2018 – che presenteranno il meglio della produzione florovivaistica italiana ed internazionale, alberi e gli arbusti ornamentali, le piante da interni verdi e fiorite e tutto il necessario per la costruzione di parchi e giardini, le attrezzature per la produzione florovivaistica ma anche quelle per la costruzione del verde, i mezzi e i materiali per la coltivazione delle piante e infine un’ampia gamma di servizi e di attività di ricerca e sperimentazione.

Sono oltre 80 i buyer ospitati da 18 Paesi, grazie alla preziosa collaborazione di Promex, azienda speciale della Camera di Commercio di Padova per l’internazionalizzazione: Albania, Algeria, Azerbaigian, Croazia, Emirati Arabi Uniti, Georgia, Germania, Giordania, Israele, Libano, Marocco, Olanda, Oman, Qatar, Romania, Tunisia, Ungheria, Kazakhstan.

Ma Flormart è anche cultura, aggiornamento professionale, ricerca e innovazione: oltre 60 gli eventi, i workshop, gli incontri e i premi in programma nelle tre giornate, tra cui 12 convegni, con più di 200 relatori. A partire da «Verde e Salute. Le piante per il benessere delle città» che inaugura la manifestazione giovedì alle 9.

Professionisti, categorie e istituzioni

Tutto ciò è reso possibile dalle numerose collaborazioni istituzionali e professionali. Fra le prime occorre ricordare quelle con la Regione Veneto e Veneto Agricoltura, quelle con il Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo (Mipaaf) e con il Crea, cioè il suo ente di ricerca. Fra le seconde con le organizzazioni del settore florovivaistico ed in particolare con Anve, la cui partnership prevede oltre alla presenza al salone anche la collaborazione per organizzare il convegno sulla nuova normativa fitosanitaria europea previsto per giovedì pomeriggio. Inoltre sono stati sottoscritti accordi di partecipazione con il Distretto Altolombardo e con Confvivai di Catania che saranno presenti con collettive delle loro realtà produttive.

A Flormart vi saranno anche gli Ordini professionali dei Dottori agronomi e Dottori forestali con un proprio stand, come quello degli Architetti, e non mancherà l’Associazione italiana Direttori e tecnici pubblici giardini, presente in varie attività della fiera. Ricco il programma di convegni che sarà articolato nei tre giorni di fiera che vedrà coinvolte tutte le organizzazioni del settore e gli enti, dal Ministero ai Comuni passando per Regioni e Province. Il convegno inaugurale, incentrato sul tema verde e salute, è organizzato in collaborazione con il Comune di Padova e l’Associazione italiana direttori e tecnici pubblici giardini.

Quello sul nuovo regolamento fitosanitario dell’Unione Europea (giovedì alle 14), organizzato in collaborazione con Anve, vedrà la presenza dell’Associazione Europea dei Florovivaisti (Ena) e di AIPH – Associazione Internazionale Florovivaisti. Quello sui Criteri ambientali minimi (Cam) per il verde pubblico (venerdì alle 11) è promosso da GPP LAB. In un seminario (venerdì alle 14) la “sfida” tra giardini orizzontali e verde verticale, con l’Associazione italiana giardinieri professionisti (Aigp) e il Consiglio dell’Ordine nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali (Conaf).

Ecotechgreen, Erbale e Future Village: tre “eventi nell’evento”

Il 27 e 28 settembre si terrà il Forum Internazionale ECOtechGREEN, importante e consolidato appuntamento organizzato da Paysage – Promozione e sviluppo per l’architettura del paesaggio in collaborazione con Flormart. I temi del forum vanno dalla tecnologia del verde ai paesaggi urbani fino alla mobilità ecologica. Il vicesindaco di Parigi Jean Louis Missaka presenterà il nuovo parco sotto la Torre Eiffel.

A Flormart ci sarà anche ciò che il mondo vegetale ci può dare per migliorare le persone, con la prima edizione di Erbale Forum: un fitto programma di incontri, coordinato da Demetrio Benelli, tra esperti, ricercatori e rappresentanti di progetti ed esperienze innovative sulle piante officinali per conoscerne gli aspetti tecnico-scientifici, normativi e di mercato, e una rassegna espositiva mirata, volta a favorire networking e scambi di prodotti e servizi tra i diversi attori della filiera. Dai fiori eduli, sempre più usati e non solo in cucina, alla fitoterapia veterinaria.

Flormart Future Village, altro esordio promosso con Blum, mette al centro l’innovazione. Otto startup, selezionate tramite un bando, si contenderanno il Flormart Future Village Award. Altrettante le aziende presenti con prodotti innovativi, mentre quattro sono i centri di ricerca. Tutti coinvolti in una serie di incontri per delineare i futuri sviluppi del settore. Sabato mattina le premiazioni. Il programma degli eventi si può leggere sul sito della fiera.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211