Arzignano, la Marelli Motori annuncia tra 35 e 40 licenziamenti

Pubblicato il 21 Agosto 2019 in Lavoro, Pmi e Imprese, Vicenza

 

La nuova proprietà della Marelli Motori di Arzignano (Vicenza), la holding d’investimento britannica Langley che l’ha rilevata in maggio dal fondo Usa Carlyle, ha annunciato un piano di licenziamenti tra le 35 e le 40 unità. L’intenzione di liberarsi degli esuberi è stata comunicata dalla proprietà ai sindacati Cgil, Cisl e Uil, nel corso del primo faccia a faccia, avvenuto nei giorni scorsi.

I licenziamenti dovrebbero concentrarsi in particolare tra gli impiegati. Il 2 settembre 2019 è in agenda il prossimo incontro tra azienda e sindacati. Marelli Motori è un’azienda specializzata nella progettazione e produzione di motori elettrici e generatori, tra i leader mondiali nel settore, e conta circa 500 dipendenti.

«Non si può acquisire un’azienda e per pri­ma cosa pensare a licenziare – è il commento del segretario provinciale della Fiom Cgil Morgan Prebianca -. È assolu­tamente necessario un piano industriale con­creto che rilanci l’azienda e ri­metta in moto la produzione: chiederemo di vederlo, per la salvaguardia dei lavoratori e di un’azienda storica che ha dato e sta dando tanto al terri­torio».

Foto: da marellimotori.com



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211