Reddito di inclusione, le testimonianze del progetto pilota nel veneziano

Pubblicato il 29 Luglio 2019 in Economie

 

Il “Ria, Reddito di inclusione”, è un progetto che permette a cittadini in carico ai Servizi sociali dei Comuni di svolgere attività di volontariato in associazioni ed enti religiosi, valorizzando le potenzialità delle persone coinvolte. Il video descrive il progetto con la voce dei protagonisti e la ricchezza di relazioni che si possono instaurare grazie al contributo di cittadini, associazioni e operatori sociali. Grazie al Ria, infatti, si creano occasioni di socializzazione e di attivazione nel contesto comunitario e può accadere che, al termine del percorso, i cittadini coinvolti continuino a prestare servizio nell’associazione che li ha ospitati.

Il progetto, finanziato dalla Regione Veneto, è partito nel 2014 nei Comuni di Venezia, Cavallino Treporti, Marcon e Quarto d’Altino, per poi estendersi dal 2018 a 40 Comuni della Città Metropolitana e coinvolge circa 230 tra associazioni, enti e parrocchie. Per quanto riguarda Venezia, Cavallino Treporti, Marcon e Quarto d’Altino, nel 2018 le associazioni e gli enti che hanno aderito sono stati 113, mentre i cittadini protagonisti degli interventi sono stati 345.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211