Menu

Università, ecco la classifica internazionale: Padova stacca Verona e Ca’Foscari

Pubblicato il 19 Giugno 2019 in Padova, Venezia, Verona

Università di Padova palazzo Bo  

Padova al 224 posto (era al 338esimo quattro anni fa), Ca’Foscari nella fascia fra il 751-800 posto, Verona in quella fra 801-850. A livello internazionale è l’Università di Padova a tenere alto l’onore del Veneto. A dirlo è il QS World Ranking University 2020, la classifica internazionale che mette in fila gli atenei.  Rispetto alla precedente edizione, l’Università di Padova migliora di 15 posizioni, arrivando al 234° posto su scala globale ed entrando per la prima volta tra le migliori 100 università d’Europa (99° posto). L’Ateneo conferma così un trend in crescita, che l’ha visto passare nelle ultime quattro edizioni del ranking dal 338° al 234° posto su scala globale.

Ecco i primi dieci posti a livello italiano.

«Anche quest’anno il QS World University World Ranking premia l’Università di Padova – afferma Rosario Rizzuto, Rettore dell’Università di Padova –. Un buon risultato che conferma il trend di crescita, quello che ci ha visti risalire di oltre cento posizioni in quattro anni, posizionandoci nel top 25% degli atenei mondiali e fra i primi cento europei. Continueremo a lavorare per soddisfare sempre meglio i parametri di una classifica che viene seguita da studenti e atenei internazionali per definire mete di studio e partnership. Dopo l’ottima valutazione ottenuta “in casa”, con la qualità d’ateneo certificata dal voto eccellente dell’Anvur, frutto di una profonda e dettagliata analisi, continuiamo a crescere anche sullo scenario internazionale, in particolar modo in una classifica con indicatori che tradizionalmente non premiano gli atenei italiani».

L’agenzia QS elabora il proprio ranking, in cui rientrano le migliori 1.000 tra le oltre 18.000 università nel mondo, sulla base di 6 macro-indicatori:

  1. la reputazione accademica, che valuta il riconoscimento di un ateneo nella comunità scientifica internazionale;
  2. la reputazione presso i datori di lavoro, che considera la qualità dei laureati usciti dalle varie università;
  3. le citazioni che misurano l’impatto della produzione scientifica;
  4. il rapporto docenti-studenti come misura della qualità della didattica;
  5. il grado di internazionalizzazione del corpo docente;
  6. il grado di internazionalizzazione degli studenti.


Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211