Menu

Il comune di Padova programma 285 assunzioni in tre anni

Pubblicato il 9 Maggio 2019 in Lavoro, Padova

 

Il comune di Padova prevede di assumere 285 persone nei prossimi tre anni, per rimpiazzare tutti i dipendenti comunali che andranno in pensione. Il piano è annunciato dall’assessore al personale Francesca Benciolini che ha portato e fatto approvare in giunta la “Modifica ai fabbisogni del personale per il triennio 2019-2021”.

L’operazione avrà un costo complessivo di 65 milioni di euro e servirà a svecchiare gli uffici comunali: 95 neoassunti verranno destinati a funzioni amministrative, gli altri soprattutto nei settori servizi scolastici e polizia municipale. Per trovarli si ricorrerà sia a procedure di mobilità sia a concorsi.

Dopo anni di austerità e assunzioni col contagocce, con un rapporto tra pensionati e assunti di 4 a 1, quella annunciata pare una svolta. Infatti oggi il comune di Padova ha una pianta organica di 1730 dipendenti, e tra tre anni, al netto dei pensionamenti, questa salirà a 1818 unità, cioè 88 dipendenti in più.

Oltre ai normali pensionamenti, da quest’anno c’è da fronteggiare lo scivolo di “Quota 100” che consente in alcuni casi di andare in pensione prima. Ad oggi su 107 che ne avrebbero diritto solo in 17 hanno depositato la domanda.

Foto: Palazzo Moroni sede del comune di Padova, di Geobia – Opera propria, CC0, via Wikipedia



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211