Menu

Carel, nel primo trimestre il risultato netto sfiora i 9 milioni

Pubblicato il 15 Maggio 2019 in Padova, Pmi e Imprese

gruppo Carel Brugine  

Il primo trimestre del 2019 si è chiuso per il gruppo Carel Industries di Brugine (Padova) con ricavi consolidati pari a 80,10 milioni di euro, in crescita del 19,5% rispetto ai primi tre mesi del 2018 (+18,4% a cambi costanti), e un Ebitda pari a 15,72 milioni di euro (19,6% dei ricavi del periodo), con un incremento di +18,9%, rispetto ai primi tre mesi del 2018.

Il risultato netto consolidato si attesta a 8,87 milioni di euro, in incremento dell’8,4% sul risultato netto dei primi tre mesi del 2018. La posizione finanziaria netta consolidata negativa è pari a 77,48 milioni di euro.

«I risultati registrati nel corso dei primi tre mesi del 2019 si inseriscono nel percorso di crescita che ha caratterizzato Carel negli ultimi anni – commenta l’ad Francesco Nalini -, confermando la bontà delle direttrici strategiche perseguite. La capacità di sfruttare le importanti opzioni di cross-selling e up-selling rese possibili dal processo di continua innovazione delle nostre piattaforme di prodotto, insieme ad un significativo sforzo commerciale e al contributo delle due società acquisite alla fine del 2018 (Hygromatik e Recuperator) ci hanno consentito di registrare un incremento dei ricavi vicino al 20%. Quest’ultimo si è tradotto in un utile netto che ha sfiorato i 9 milioni di euro con un incremento percentuale sul primo trimestre dell’anno passato pari all’8.4%. Tutto ciò ci permette di guardare al futuro con ottimismo e con la stessa voglia di migliorarci che ha sempre contraddistinto il gruppo».



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211