Vinitaly: in un giorno 350 multe per divieto di sosta e 33 auto rimosse

Pubblicato il 9 Aprile 2019 in Commercio, Fisco e consumi, Verona

 

Pieno di pubblico e anche pieno di multe. Per il popolo di Vinitaly 2019, iniziata il 7 aprile e in corso fino a giovedì 10, la zona fiera a Verona rischia di diventare una trappola. In un solo giorno, lunedì 8, la polizia municipale ha comminato 350 multe per divieto di sosta e deciso 33 rimozioni di auto.

È questo il bilancio dei controlli alla viabilità durante la seconda giornata della 53esima edizione di Vinitaly. Per la fiera dedicata al mondo del vino il comune scaligero ha stabilito un massiccio spiegamento di vigili urbani: ogni giorno sono presenti in zona fiera circa 150 agenti, che si occupano principalmente di viabilità e gestione del traffico, ma anche di controllo degli accessi e verifica delle autorizzazioni dei commercianti itineranti.

Vinitaly, dove parcheggiare?

Per evitare sorprese sgradite, ci sono delle alternative al parcheggio selvaggio. Per chi proviene da Verona Nord e da Verona Est sono consigliate le aree di sosta dello stadio e di Veronamercato, entrambe raggiungibili direttamente dalle tangenziali e collegate con bus navetta gratuito.

Dal centro città sono più vicini il p3 ex Mercato ortofrutticolo, su viale dell’Agricoltura, e lo Scalo Ferroviario, in stradone Santa Lucia. Venendo da Verona Sud si consiglia di fermarsi al Multipiano o al Re Teodorico di via Olanda, al p3-Fiera con ingressi in viale del Lavoro e in viale del Commercio.

I parcheggi Multipiano, Re Teodorico, Fiera p2 e Scalo ferroviario sono riservati a espositori e dipendenti fino alle ore 12. Tra le altre aree di sosta disponibili: Cattolica center e Adigeo. All’interno dei parcheggi Multipiano, Re Teodorico e nell’area consigliata del p3-Fiera di viale del Lavoro e viale dell’Agricoltura, la sosta è gratuita per le persone con disabilità.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211