Menu

Welfare territoriale, nell’Alta Padovana si sperimenta con l’alleanza per la famiglia

Pubblicato il 5 Febbraio 2019 in Lavoro, Padova

 

L’Alta Padovana sperimenta nel campo del welfare territoriale. Cinque comuni presentano il progetto “alleanza per la famiglia” nel corso di un convegno intitolato “Il nostro welfare territoriale: opportunità per aziende, lavoratori e famiglie” sabato 9 febbraio 2019 (ore 9-30-12.30) a Villa Contarini a Piazzola sul Brenta. Il progetto si basa su un accordo territoriale che coinvolge, oltre a Piazzola, anche Campodoro, Campo San Martino, Limena e Villafranca Padovana, oltre alla Camera di Commercio, associazioni di categoria e organizzazioni sindacali del territorio.

Il convegno sarà aperto dall’assessore al sociale della Regione Veneto, Manuela Lanzarin, cui faranno seguito gli interventi dei sindaci partner del progetto e di Silvana Bortolami, presidente del Comitato di gestione del fondo regionale per il volontariato veneto, dell’assessore di Piazzola Nicol Ranzato, di Silvia Ranzato della cooperativa sociale Jonathan e del professor Luciano Pero del Politecnico di Milano. Sarà poi presentata una “best practice” aziendale, con il caso +Watt, azienda padovana di integratori alimentari.

«L’accoro territoriale – spiega l’assessore Lanzarin – fa da volano a iniziative di aziende, enti locali, enti del terzo settore e associazioni di volontariato volte a conciliare i tempi di vita e quelli di lavoro, a sostenere la genitorialità, a fornire interventi educativi e formativi, sostegni con doposcuola e babysitteraggio e reti di aiuto a famiglie con figli piccoli, disabili o anziani non autosufficienti, nonché tariffe e servizi a misura di famiglia, in particolare le più numerose. Quella guidata dal comune di Piazzola è una delle trenta ‘alleanze territoriali per la famiglia’ avviate in Veneto nell’ultimo triennio e sostenute dai contributi della Regione Veneto. Tre mesi fa la Regione ha stanziato altri 650 mila euro per i 30 comuni capofila per dare continuità ad una esperienza di animazione e organizzazione ‘dal basso’ che sinora ha coinvolto 156 comuni, almeno 30mila famiglie e 826 enti ed organizzazioni».

Foto: Villa Contarini a Piazzola sul Brenta, di DGL – selst fotografiert, Pubblico dominio, via Wikipedia



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211