Ukidog, a Padova arriva la app per portare a spasso il cane senza litigi

Pubblicato il 13 Febbraio 2019 in Innovazione, Padova

 

Portare a spasso il proprio cane evitando gli inconvenienti come incidenti tra cani, litigi tra padroni, aggressioni e smarrimenti. A questo mira la app Ukidog che ora viene “adottata” dal comune di Padova: infatti grazie a un accordo tra gli sviluppatori e l’amministrazione, per i residenti nella città del Santo la versione premium sarà gratuita.

Ukidog è la prima applicazione che nasce con l’intento di fornire alla comunità di proprietari di cani uno strumento che faciliti la comunicazione, collaborando per uno scopo comune: vivere in serenità il rapporto con il proprio cane, migliorare le interazioni con i suoi simili riducendo i conflitti e condividendo positivamente gli spazi comuni.

«Quando Sara Orlandi, l’ideatrice, ci ha proposto questa applicazione ne abbiamo subito colto le potenzialità – spiega l’assessora all’ambiente Chiara Gallani – Le aree cani sono un punto di riferimento per i tantissimi padovani che amano i quattrozampe. Favorire la migliore interazione possibile tra i cani è utile a evitare episodi che possono diventare spiacevoli. Con Ukidog si può rendere più piacevole un momento della giornata che porta gioia per il cane e per i padroni. E può dare anche un’opportunità di socializzazione in più».

Attraverso la geolocalizzazione è possibile cercare preventivamente e a distanza l’area sgambamento o il luogo che si intende frequentare visualizzando il numero e la tipologia di soggetti presenti in tempo reale. In questo modo, sarà possibile scegliere i soggetti con cui interagire e quelli da evitare. Un sistema intuitivo di icone diversificate mostrerà lo stato dei cani che stanno frequentando l’area identificando maschi adulti, femmine adulte, cuccioli, cucciole, cani al guinzaglio o liberi, cagnoline in calore.

Cliccando su una delle icone presenti sulla mappa, l’utente potrà accedere alla scheda completa del cane corrispondente per visualizzarne le caratteristiche e addirittura chattare con il suo proprietario consentendo l’adozione delle più adeguate misure di prevenzione e gestione della situazione o la socializzazione nel caso di cani compatibili. L’applicazione, utilizzabile su dispositivi Android e iOS, in versione free o premium, è disponibile dal 14 febbraio 2019.

Photo by NICOLAS TESSARI on Unsplash



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211