Menu

Terza corsia sull’A4 Venezia-Trieste, un “corridoio verde” di 100 mila alberi

Pubblicato il 18 Febbraio 2019 in Infrastrutture, Venezia

 

Lungo i cantieri della terza corsia dell’autostrada A4 Venezia-Trieste cresce un’area verde pari a 200 campi da calcio, con quasi 100 mila alberi piantumati. Un “cuscinetto” ecologico di 146 ettari pensato per mitigare l’impatto dello smog e dei rumori del traffico. L’infrastruttura verde è in costruzione insieme alla nuova corsia autostradale, con un investimento da parte del concessionario Autovie Venete di quasi 20 milioni di euro.

Gli esemplari di pregio da tutelare sono stati identificati e schedati, dopo un’attività di monitoraggio, e poi trapiantati e ricollocati in nuove aree, vicini al sito dove sono stati espiantati per consentire la costruzione della nuova carreggiata.

Primo test operativo è stato il raccordo autostradale Villesse – Gorizia, con un investimento per circa 2,5 milioni di euro e 33 ettari di forestazione. Nel primo lotto della terza corsia (Quarto d’Altino – San Donà) sono state messe a dimora, invece, più di 80 mila piante e predisposte 31 aree bacini per il trattamento dell’acqua di piattaforma, ricche di piante lacustri dove hanno trovato ospitalità diverse specie volatili. L’investimento, per 42 complessivi ettari di piantumazione, è stato di due milioni e 700 mila euro.

Nel secondo lotto (San Donà – svincolo di Alvisopoli) particolare attenzione sarà posta alla scelta di piante per i grandi corsi d’acqua (Livenza e Reghena) e grandi canali artificiali (Grassaga e Bidoggia). Nel complesso le aree destinate alla piantumazione ammonteranno a più di 35 ettari e l’investimento sarà di quasi 7 milioni di euro.

Nel terzo lotto misure di mitigazione particolari, attraverso l’impiego di speciali miscele di sementi, sono state adottate anche nelle aree sensibili come nella zona del Biotopo “Paludi di Franghis”, all’interno del sito di interesse comunitaria Paludi di Porpetto, e nelle aree sottoposte a vincolo paesaggistico all’interno dell’alveo del fiume Tagliamento.

Lungo il terzo lotto saranno messi a dimora alberi, boschi idrofili e fasce arboree per una superficie media pari a circa 10 metri quadrati di verde per ogni singolo metro lineare di autostrada: in tutto 26 ettari con un investimento di circa 2 milioni e 900 mila euro. Per il primo sublotto del quarto lotto (Gonars – Nodo di Palmanova) le aree destinate al verde, nelle varie tipologie, ricopriranno una superficie di quasi 10 ettari. L’importo dedicato alle opere a verde per l’intero IV lotto sarà di circa 4 milioni e 300 mila euro.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211