Green economy, Sicit investe ad Arzignano e progetta l’espansione

Pubblicato il 27 Febbraio 2019 in Pmi e Imprese, Vicenza

 

Sicit investe nello stabilimento di Arzignano, in provincia di Vicenza, rafforzandolo con impianti green di ultima generazione. L’investimento comprende un impianto di cogenerazione da circa 1.500 kWh e un impianto di post-combustione.

L’azienda è il maggior produttore al mondo di biostimolanti a base di amminoacidi e peptidi di origine animale per l’agricoltura, ottenuti attraverso un processo di idrolisi dei residui e rifiuti dell’industria conciaria. La sede di Arzignano è tra i più grandi al mondo nel suo genere, affiancato dallo stabilimento di Chiampo, sempre in provincia di Vicenza.

«Sin da quando è stata fondata, nel 1960, Sicit ha posto grande attenzione alle tematiche ambientali», afferma l’ad Massimo Neresini, che attualmente sta concludendo la business combination con la Spac SpintItaly, che porterà alla realizzazione di un laboratorio di ricerca e di un terzo stabilimento in Sudamerica.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211